Sanremo 2014, omaggio a Fabrizio De Andrè nella serata di venerdì 21 febbraio 2014

A quindici anni dalla scomparsa di De Andrè, il Festival di Sanremo decide di rendere onore e omaggio all’artista indimenticabile

fabrizio-de-andrè

Era l’11 gennaio 1999 quando Fabrizio De Andrè ci lasciava. Un vuoto e un ricordo che restano tangibili ed eterni nonostante siano passati quindici anni. E la musica italiana ancora oggi gli deve molto, per questo motivo Il Messaggero anticipa la scelta del Festival di Sanremo 2014 di voler omaggiare il ricordo del grande cantautore:

Lo aveva detto, Fazio, che intendeva abbattere il muro tra il Festival delle canzonette popolari e il Club Tenco, tempio della canzone d’autore.

Secondo le indiscrezioni, oltre al grande Fabrizio, quella sera potrebbe esserci una parte dedicata anche ad altri grandi cantautori come Guccini e De Gregori, reinterpretati proprio dagli stessi cantanti in gara. E quest’anno, tra i Big troviamo anche Cristiano, il figlio di De Andrè, in competizione con i brani Invisibili e Il cielo è vuoto.

Proprio in un’intervista del 1985, in merito al Festival di Sanremo, erano state queste le parole ad accompagnare il suo pensiero sulla kermesse canora:

“Se si trattasse ancora di una gara di ugole e io pensassi di essere attrezzato a fronteggiare ugole sicuramente migliori della mia, se si trattasse di un fatto di corde vocali, la si potrebbe ancora considerare una competizione quasi sportiva, perché le corde vocali sono pur sempre dei muscoli. Nel caso mio, dovrei andare ad esprimere i miei sentimenti, e credo che questo non possa essere argomento di competizione”

I Video di Blogo

Alessandro Cattelan, Ce la faremo

Ultime notizie su Festival di Sanremo 2021

Tutto su Festival di Sanremo 2021 →