Black Sabbath, Bon Jovi, Iron Maiden, Nine Inch Nails: i tour metal 2013 più redditizi in Nord America

I conti in tasca ai tour in America, con qualche sorpresa e tanti milioni incassati…

E’ uscita la classifica Pollstar dei tour più redditizi del 2013, per quel che riguarda il Nord America.
Per gli amanti delle sonorità più forti, ci sono parecchie sorprese, nei primi 200 posti della classifica.
Di Bon Jovi secondo, con un incasso di 107 milioni di dollari, si potrebbe obiettare “eh, ma ormai non è più nemmeno glam rock”, e siamo d’accordo. Lo stesso potrebbe valere per i Rolling Stones, in quarta posizione.

Allora andiamo alla vera sorpresa della classifica: la Trans-Siberian Orchestra ha guadagnato di più degli One Direction, con 47.9 milioni rispetto ai 43.3 della boy-band, posizione 14 contro 17.
Certo, prima di gioire bisogna tener conto che il gruppo di Jon Oliva ha suonato 108 concerti, rispetto ai 41 della band di Harry Styles – grossa differenza quindi nel prezzo dei biglietti e nella capienza delle arene suonate, ma rimane comunque un piccolo successo.

Scendendo nella classifica, i Pearl Jam sono 43esimi (un posto sopra ad Andrea Bocelli!), i Black Sabbath 56esimi (19.7 milioni incassati con 21 concerti in tutto).
Rush al 64esimo posto, e Nine Inch Nails sorprendenti al 68esimo (14.4 milioni di incasso per i 31 concerti del reunion tour).
I Journey in America si dimostrano sempre richiesti, arrivando al 73esimo posto, e la sfida delle “icone del glam rock” fra Kiss e Motley Crue si chiude in favore di questi ultimi: 77esimi i Crue con 12.3 milioni, 79esimi i Kiss con 12.2 milioni.

Bisogna scendere tantissimo, fino al 143esimo posto, per trovare gli Iron Maiden, che si sono portati a casa “solo” 6 milioni di dollari: va detto, però, che le tappe in Nord-America del tour 2013 sono state veramente poche… Hanno comunque fatto meglio di Avenged Sevenfold (166esimi, 5.1 milioni).

In coda alla classifica, negli ultimissimi posti disponibili, Alice Cooper 191esimo e Def Leppard 200esimi.

Cosa significano tutte queste cifre?
Niente in particolare, sono solo per gli amanti della statistiche e per chi ama fare i conti in tasca alle band. Decisamente i reunion tour (Black Sabbath, Nine Inch Nails) fanno bene alle casse, ma in Nord America sanno anche sorprendere nell’amore per Rush e Trans-Siberian Orchestra.
Sarebbe fantastico avere questi dati relativamente all’Italia…