The Voice of Italy 2 dal 12 marzo 2014: cambia il regolamento con Steal e Knockout round

Rivelate alcune anticipazioni sulla seconda edizione del talent show. Si parte con un diverso regolamento della gara…

Abbiamo una data ufficiale per l’inizio della seconda stagione di The Voice of Italy.

Il talent show cambia giorno di programmazione, abbandonando il giovedì (schiacciato dalla proposta fiction della Rai) per approdare al mercoledì sera, sempre alle 21.10 circa.

La prima puntata andrà in onda il 12 marzo 2014 e il programma dovrebbe durare fino al prossimo 4 giugno per un totale di 14 appuntamenti. Qui sotto trovate anche il regolamento (con qualche aggiunta) e costi e novità su TvBlog

The Voice of Italy 2: cambia il regolamento con Steal e Knockout round

Update: Arrivano notizie che negano quanto riportatovi poco prima. Se Savino Zaba non ha negato le voci ma ha parlato di “decisioni che devono ancora essere ancora prese, il giorno di messa in onda della prima puntata di The Voice rimane in dubbio. Rimarrà al giovedì oppure sarà spostata in un’altra serata? Vi terremo aggiornati

Cambia giorno settimanale la prossima edizione di The Voice Of Italy. Il programma di Rai Due non andrà più in onda al giovedì sera ma al venerdì, sempre in prima serata, dal 28 febbraio 2014. Cambiamenti anche tra i giudici, come vi avevamo annunciato già nelle settimane scorse. Lascia Riccardo Cocciante ed entra, al suo posto, J-Ax. Invariate le presenze di Noemi, Raffaella Carrà e Piero Pelù.

Ma ci sarà anche un sostituto alla conduzione. Dopo la sperimentazione di Fabio Troiano alla conduzione della prima stagione dello show, a sostituirlo sarà Savino Zaba, recentemente visto accanto a Caterina Balivo durante la conduzione del Concerto di Natale del 24 dicembre 2013, sebbene lui su Twitter si limiti a parlare di decisioni ancora da prendere.

Ci sarà un colpo di scena? Lo scopriremo nei prossimi giorni.

Anche il regolamento della seconda edizione subirà delle modifiche. Scopriamo quali

The Voice of Italy 2, il regolamento

Le puntate previste nella seconda edizione saranno 14. Cinque appuntamenti dedicati alle Blind Auditions, 2 di Battles, 2 di Knockout e infine 5 puntate in diretta live con eliminazioni. Durante i casting iniziali, i concorrenti inizieranno a cantare e se uno dei giudici schiaccerà il pulsante “I Want You”, sarà scelto. Se saranno almeno due, invece, a decidere sarà l’aspirante cantante in gara a optare per il coach preferito. La prima modifica del talent avviene nella fase delle Battles. Qui, come sempre, due si sfideranno e solo uno potrà andare avanti. Ma a quel punto, uno degli altri giudici potrà usare l’opzione “steal” e quindi rubare il concorrente non prescelto che potrebbe così continuare il suo percorso a The Voice. Da 16 diventeranno 8 con l’aggiunta dei due cantanti eliminati “rapiti” dal team avversario.

Ed ecco arrivare il Knockout. I rimanenti concorrenti non duetteranno più insieme in un brano ma si sfideranno con un pezzo a testa in un vero e proprio ring musicale. Si arriverà dunque ai cinque appuntamenti live. I concorrenti sono stati dimezzati e da 10 diventano 5 per team. Durante le settimane, il voto del giudice e quello del pubblico decreterà chi dovrà abbandonare il talent show col passare delle sfide.

Cento i punti a disposizione del coach: 60 per un concorrente e 40 per l’altro. A questi si sommano i voti del pubblico a casa. Si arriverà quindi alla quattordicesima puntata con un concorrente per squadra e il nome del finalista e vincitore della seconda edizione del programma