Auguri di Buon 2014 da Soundsblog!

Gli auguri della redazione per un sereno e felice nuovo anno

Non sono mai stato un fan di Capodanno. Salutare l’anno vecchio per un anno che ancora deve iniziare, con le sue incognite, mi ha sempre lasciato un po’ dubbioso. Ma, è ufficialmente iniziato il 2014 e vogliamo festeggiare con voi, ascoltando una canzone classica e perfetta per questo primi giorno dell’anno.

Parlo di “Auld Lang Syne“, una sorta di invito a ricordare con riconoscenza i vecchi amici e il tempo felice passato insieme. E’ un’espressione scozzese, in inglese come “Old long since”, per noi italiani un ricordo dei bei tempi che sono passati.

Nel corso degli anni, ci sono state diverse interpretazioni e rivisitazioni delle canzone. Ve ne proponiamo alcune qui sotto. Ancora auguri lettori e lettrici, che sia un anno davvero ricco di gioia!

Should auld acquaintance be forgot,
And never brought to mind?
Should auld acquaintance be forgot,
And days o’ lang syne!

Chorus:
For auld lang syne, my dear
For auld lang syne,
We’ll tak a cup o’ kindness yet
For auld lang syne!

We twa hae run about the braes,
And pu’d the gowans fine,
But we’ve wander’d mony a weary foot
Sin’ auld lang syne.

We twa hae paidl’t in the burn
Frae morning sun till dine,
But seas between us braid hae roar’d
Sin’ auld lang syne.

And there’s a hand, my trusty fiere,
And gie’s a hand o’ thine,
And we’ll tak a right guid willie-waught
For auld lang syne!

And surely ye’ll be your pint’ stoup,
And surely I’ll be mine!
And we’ll tak a cup o’ kindness yet
For auld lang syne!