Loredana Bertè: “Talent? Mi propongono quasi sempre (a parte Mengoni) personaggi senza carisma destinati a non lasciare il segno”

Il Banda Berté 1974 – 2014 Tour parte il 18 gennaio dal nuovo teatro Verdi di Montecatini

Per festeggiare degnamente i 40 anni di carriera, Loredana Bertè si è regalata una nuova tournèe, Il Banda Berté 1974 – 2014 Tour che partirà ufficialmente il 18 gennaio dal nuovo teatro Verdi di Montecatini (Fonte Il Corriere della Sera):

Oggi canto meglio di trent’anni fa e graffio più che mai. Non ho ancora fatto pace né con me stessa né col mondo. Colpa di due uomini cattivi che hanno segnato la mia esistenza: mio padre e mio marito Björn Borg. Fortunatamente ci sono state anche persone buone come Renato Zero che ieri sera al Palalottomatica di Roma mi ha ospitato nel suo concerto dove ho cantato “Sei bellissima”

Uno spettacolo che durerà circa due ore. Saranno ripercorse le tappe fondamental della lunghissima storia musicale dell’interprete:

Salgo sul palco con una band di giovanissimi che si divertono ad affrontare tutto il mio repertorio e non solo i grandi successi. Per quanto mi riguarda, vorrei cantare per almeno due ore e mezzo. Credo che per tirarmi giù dal palco ci vorrà il carro attrezzi. Sarà un concerto costellato di perle rare, di canzoni che non canto da tempo come per esempio “Stare fuori” di Ivano Fossati. Ne preparo settanta. E sul paco non mancherà la mia storica amica corista Aida Cooper.

Diverse volte, Lory ha preso parte, in qualità di superospite ad Amici, ma il pensiero sui reduci di talent show è assai agrodolce:

Non voglio far polemica con i talent, ma propongono quasi sempre (a parte Mengoni) personaggi senza carisma destinati a non lasciare il segno. Io non sono mai andata a show del genere, a parte lo Zecchino d’oro dove fui cacciata subito.