My Chemical Romance rifiutano l’appellativo “emo band”

Leggo sul sito di MTV Italia che Gerard Way, frontman dei My Chemical Romance, rifiuta di essere catalogato nel grande calderone della musica emo, tanto da affermare che è soltanto spazzatura. In effetti l’esplosione commerciale di questo genere, trainato oggi dai Tokio Hotel, 30 Seconds to Mars a oltre vent’anni dalle prime uscite di Fugazi,

Leggo sul sito di MTV Italia che Gerard Way, frontman dei My Chemical Romance, rifiuta di essere catalogato nel grande calderone della musica emo, tanto da affermare che è soltanto spazzatura. In effetti l’esplosione commerciale di questo genere, trainato oggi dai Tokio Hotel, 30 Seconds to Mars a oltre vent’anni dalle prime uscite di Fugazi, Embrace e Sunny Day Real Estate, ha un sound e un’attitudine completamente diversa da quella degli inizi.

Persino Wikipedia alla voce emo specifica che “ai giorni nostri il termine ha assunto un significato ancora più ampio, non necessariamente indicativo di un preciso genere musicale”. Ovvio quindi che il leader dei My Chemical stia cercando di sfuggire da una connotazione che potrebbe stargli troppo stretta. Voi preferite l’emo classico dei Fugazi o le melodie mainstream dell’emo contemporaneo? Intanto guardiamoci il video di “Waiting room” dei Fugazi, giusto per ricordarci che cos’era l’emo solo qualche anno fa.

I Video di Soundsblog