Phil Spector fra (problemi) di giustizia e ricordi

Non se la passa bene il vecchio Phil Spector. Lui che con il suo Wall Of Sound è stato uno dei più grandi innovatori nella musica pop del secolo scorso. Accusato di omicidio, prima difeso e poi ripudiato dai più importanti avvocati americani, sembra però non arrivare ad un giudizio definitivo di colpevolezza. Stravagante come

Non se la passa bene il vecchio Phil Spector. Lui che con il suo Wall Of Sound è stato uno dei più grandi innovatori nella musica pop del secolo scorso.

Accusato di omicidio, prima difeso e poi ripudiato dai più importanti avvocati americani, sembra però non arrivare ad un giudizio definitivo di colpevolezza. Stravagante come sempre in un aula di tribunale così come al fianco delle più importanti rockstar.

E’ stato il primo a rivoluzionare l’idea di producer e a mettere mano sui più grandi capolavori degli anni Sessanta: da Pet Sounds dei Beach Boys a Let it Be dei Beatles passando per A Christmas Gift For You, la più bella compilation di Natale mai realizzata. Dove fra l’altro c’erano anche le “sue” Ronettes.

I Video di Soundsblog