Axl Rose, all’asta alcuni oggetti del suo matrimonio fallito

Lettere d’amore, pass All Areas, certificato di matrimonio e tanto altro: memorabilia dei Guns N’Roses all’asta in Dicembre.

Ti chiami Erin Everly, sei la ex-moglie di Axl Rose: il vostro matrimonio è durato meno di un anno, dall’Aprile 1990 all’inizio del 1991, quando avete divorziato.
Mettendo a posto casa, scopri un po’ di oggetti appartenenti alla vostra relazione, e decidi che dopo venti anni è ora di dare via tutto – meglio mettere il tutto all’asta, visto che la “memorabilia” riguarda strettamente i Guns N’Roses!
Ecco quindi che il 6 e 7 Dicembre 2013 alla Julien’s Auctions di Beverly Hills saranno battuti vari lotti che vedono come protagonista la vita privata di Axl.

C’è il certificato di matrimonio contratto in Nevada il 28 Aprile 1990 fra W. Axl Rose e Erin Invicta Everly; c’è il video del matrimonio (niente sex-tape come per Tommy Lee, però! Solo un noioso matrimonio, nemmeno lontanamente come quello raffigurato in “November Rain”!); c’è una nota scritta da Erin ad Axl per il giorno del ringraziamento; c’è la carta dell’assicurazione per la jeep della coppia; c’è infine la copia della denuncia per maltrattamenti.
Poi, ci sono le cose più succose: una lettera d’amore di Axl; i diari di viaggio dei Guns N’Roses del 1987-88-89, con tutte le tappe, gli hotel prenotati e gli spostamenti (base d’asta 600 dollari); una t-shirt dei GNR indossata da Axl; i pass di Erin per i primi tour in cui ha seguito la band (base d’asta 200 dollari); il pass personale All Areas di Axl Rose per l’Electric World Tour, con tanto di foto e nome (base d’asta 300 dollari). E tanto, tanto altro…

Si vede che i soldi incassati dalla famosa causa milionaria di Erin intentata nel 1994, in cui venivano chiesti danni morali per il matrimonio e poi il divorzio, stanno per finire…

Per consultare il catalogo online dell’asta, con tutte le descrizioni dettagliate dei lotti (ed eventualmente per puntare e provare a portarsi a casa un pezzo di storia!), basta cliccare qui: sono ben quattordici pagine di oggetti!

I Video di Soundsblog