Katy Perry, Unconditionally: recensione del web e dei lettori

La ballad di Katy Perry ha conquistato la critica?

E’ Unconditionally il secondo singolo di Katy Perry estratto dall’album Prism. Il pezzo è stato scritto dalla stessa Perry insieme a Dr. Luke, Max Martin e Cirkut ed è una potente ballad pop che parla di un amore incondizionato che non deve conoscere limiti e resistenze. Pochi giorni dopo la sua uscita su iTunes, il brano è stato accompagnato da un lyrics video con protagoniste due modelle in immagini in bianco e nero.

Katy ha già eseguito dal vivo la canzone in alcune occasione, la prima durante l’iHeartRadio a Los Angeles. Le riprese per il video ufficiale, invece, sono state effettuate lo scorso 23 ottobre 2013 e il concept è stato ispirato dal film Le relazioni pericolose

A voi è piaciuto il pezzo? E alla critica? Ecco le prime recensioni a seguire e il nostro consueto sondaggio

Unconditionally, recensione

Under the Gun Review: Katy Perry sta rendendo incredibilmente difficile interessarsi all’imminente rilascio di altra musica pop diversa dalla sua. Il critico James Shotwell ha rivelato la sua passione per la traccia e la grande curiosità di ascoltare (al momento doveva ancora uscire, ndr) il resto di Prism

Fuse: nonostante la Perry non abbiamo mostrato la vocalità di una vera Diva, riesce a rivelare comunque quello che sa fare con la voce

Muumuse: Bradley Stern ha applaudito ed elogiato le melodia della canzone ammettendo impazienza affinché venisse rilasciata al più presto su iTunes

Carson Daly: il dj e speaker radiofonico ha lodato la canzone: “La amo penso che sia una Katy Perry al suo meglio. C’è un senso di urgenza nel pezzo… Suona senza tempo”

PopCrush: Se dovessimo confrontare la canzone a qualcosa che è arrivato prima nel repertorio della Perry dovremmo paragonare ‘Unconditionally’ a ‘ Firework. E’ epica, espansiva, ha profondità e canta l’amore. E una canzone dalla sensazione di benessere

I Video di Soundsblog