X Factor 7, Simona Ventura: “Freeboys? Li porterò lontano da ciò che la gente si aspetta da loro”

L’intervista di SuperSimo a Tv Sorrisi e Canzoni.

Nel corso dell’intervista rilasciata al settimanale Tv Sorrisi e Canzoni ribadisce in più occasioni che X Factor è un “programma educativo” perché è “meritocratico” e fa capire ai ragazzi che “il successo non arriva per caso”. A parlare è Simona Ventura, giudice del fortunato talent show in onda ogni giovedì su Sky. La conduttrice ha spiegato perché ha escluso dalla sua squadra Osso e Mr Rain, scelta contestata anche dai suoi figli, assidui spettatori di X Factor 7:

Che dovevo fare? Avevo già un gruppo che mescolava rap e pop, gli Ape Escape. Non potevo puntare tutto su un genere solo. E poi con il ripescaggio fin dall’inizio potevo sperare di ritrovarmi con quattro gruppi in gara.

SuperSimo, che in questa edizione si occupa dei gruppi, ha poi ribadito la volontà di sorprendere il pubblico con i Freeboys, che in molti accostano in qualche modo ai One Direction:

Prima di tutto ho conosciuto gli One Direction e sono dei grandissimi artisti. Avercene. E sui Freeboys sto lavorando molto, li porterò lontanissimo dal mondo delle boyband e da tutto ciò che la gente si aspetta da loro.

La Ventura ha poi parlato dei Street Clerks definendoli “originali e veri”:

Hanno la musica dentro, bisogna sentirli quando si esibiscono con i loro strumenti. Sembrano usciti dagli anni ’70, stupiranno tutti.

In chiusura la collega di Morgan, Mika ed Elio, ha risposto alla giocosa domanda dell’intervistatore. Quale giudice vorrebbe ‘rubare’ ad un altro talent show?

Di certo non Bastianich. L’ho sentito suonare, lui crede di essere una rockstar. È bravino, per carità, ma insomma (ride, Ndr). E comunque il giudice severo c’è già, sono io. Prendo Cracco, piuttosto.

I Video di Soundsblog