Il quadrato semiotico delle popstars femminili: da Miley Cyrus a Lady Gaga e Taylor Swift

Ecco un curioso e interessante schema che evidenzia il ruolo delle popstar più famose

Loro si descrivono come “ricercatori di giorno e blogger cacasenno di notte, facciamo quadrare il mondo su fogli volanti”. Sono gli Squadrati e ci hanno mandato un simpatico e interessante schema che raffigura un quadrato semiotico delle popstars di oggi. All’interno, una serie di nomi noti alle classifiche e a chi ascolta la musica pop, simboli più importanti del sound commerciale di questi tempi.

Ecco le sfumature dell’immagine di queste cantanti prese in considerazione:

Rassicurazione vs. Provocazione – Le popstars rassicuranti affermano valori conservatori; non sconvolgono il buon costume. Le popstars provocanti puntano tutto sul loro corpo, mostrandolo o trasformandolo.

Evoluzione vs. Stereotipo – Ci sono popstars che confermano gli stereotipi della donna angelo del focolare o puttana (di cui parlavamo nel quadrato semiotico della misoginia). Poi ci sono quelle che affermano valori progressisti: donne indipendenti che ribaltano lo stereotipo della donna ancella.

quadrato-semiotico-delle-popstars

Lady Gaga è molto vicino al tema della trasformazione. Del resto è sempre stata una cantante camaleontica che ha amato giocare con il suo personaggio in tutti i modi possibili (dal vestito di carne al parto di Born This Way). Beyoncé è molto più vicino al senso di affermazione, di un poter femminile mentre Madonna e Pink sono legate all’evoluzione.

Rihanna è vicino, come prevedibile, alla provocazione mentre Miley Cyrus e Britney Spears alla sottomissione e al termine “Bitc*” Opposta a lor troviamo Taylor Swift mentre Katy Perry, Selena Gomez e Demi Lovato sono più vicine al concetto della rassicurazione

Mentre vi chiediamo la vostra opinione, insieme ad altri nomi, proviamo anche noi ad aggiungere qualche artista. Per esempio Christina Aguilera potrebbe essere vicino a Lady Gaga, alle sue spalle, tra trasformazione e provocazione visto anche i cambi di immagine tra Stripped, Back to Basics e Bionic. Kylie Minogue? In bilico tra rassicurazione e affermazione.

E Cher? Sicuramente affermazione. Mariah Carey si troverebbe a suo agio nella categoria della rassicurazione. Azealia Banks, in attesa del suo album in uscita nel 2014, punta alla provocazione.

Quali altri nomi aggiungereste? E in che posizione?