Gianni Ferrio è morto, fu autore per Mina delle celebre Parole Parole

Addio al compositore e direttore d'orchestra

mina_a_lupo_parole_parole

E' scomparso ieri, 21 ottobre 2013, Gianni Ferrio, compositore, arrangiatore e direttore d'orchestra (anche in alcune edizioni del Festival diS Sanremo). Nel corso della sua lunga carriera, scrisse testi per canzoni ancora oggi immortali come “Piccolissima serenata”, “Non gioco più” e, soprattutto, "Parole parole", portata al successo da Mina e Alberto Lupo

Ha collaborato anche alla colonna sonora per alcune pellicole, come Totòtruffa 62, Un dollaro bucato e il l'ultimo film del celebre Alberto Sordi, Incontri proibiti. In totale sono oltre 120 i film per i quali ha curato le musiche, nel corso della sua vita.

Sul web non sono mancati i saluti e gli addii da parte di chi ha conosciuto il Maestro. Giorgia, ad esempio, lo ringrazia per le note che ha sempre regalato


Qui sotto possiamo ricordare e omaggiare Ferrio con la celebre "Parole Parole" in un live del 1972 tra Mina e Lupo:

Parlato: Cara, cosa mi succede stasera, ti guardo ed è come la prima volta
Canto : Che cosa sei, che cosa sei, che cosa sei
Parlato: Non vorrei parlare
Canto: Cosa sei
Parlato: Ma tu sei la frase d’amore cominciata e mai finita
Canto: Non cambi mai, non cambi mai, non cambi mai
Parlato: Tu sei il mio ieri, il mio oggi
Canto: Proprio mai
Parlato: È il mio sempre, inquietudine
Canto: Adesso ormai ci puoi provare/ chiamami tormento dai, già che ci sei
Parlato: Tu sei come il vento che porta i violini e le rose
Canto: Caramelle non ne voglio più
Parlato: Certe volte non ti capisco
Canto: Le rose e violini/ questa sera raccontali a un’altra,
violini e rose li posso sentire/ quando la cosa mi va se mi va,
quando è il momento/ e dopo si vedrà
Parlato: Una parola ancora
Canto: Parole, parole, parole
Parlato: Ascoltami
Canto: Parole, parole, parole
Parlato: Ti prego
Canto: Parole, parole, parole
Parlato: Io ti giuro
Canto: Parole, parole, parole, parole parole soltanto parole, parole tra noi
Parlato: Ecco il mio destino, parlarti, parlarti come la prima volta
Canto: Che cosa sei, che cosa sei, che cosa sei,
Parlato: No, non dire nulla, c’è la notte che parla
Canto: Cosa sei
Parlato: La romantica notte
Canto: Non cambi mai, non cambi mai, non cambi mai
Parlato: Tu sei il mio sogno proibito
Canto: Proprio mai
Parlato: È vero, speranza
Canto: Nessuno più ti può fermare/ chiamami passione dai, hai visto mai
Parlato: Si spegne nei tuoi occhi la luna e si accendono i grilli
Canto: Caramelle non ne voglio più
Parlato: Se tu non ci fossi bisognerebbe inventarti
Canto: La luna ed i grilli/ normalmente mi tengono sveglia/
mentre io voglio dormire e sognare/ l’uomo che a volte c’è in te quando c’è/
che parla meno/ ma può piacere a me
Parlato: Una parola ancora
Canto: Parole, parole, parole
Parlato: Ascoltami
Canto: Parole, parole, parole
Parlato: Ti prego
Canto: Parole, parole, parole
Parlato: Io ti giuro
Canto: Parole, parole, parole, parole parole soltanto parole, parole tra noi
Parlato: Che cosa sei
Canto: Parole, parole, parole
Parlato: Che cosa sei
Canto: Parole, parole, parole
Parlato: Che cosa sei
Canto: Parole, parole, parole
Parlato: Che cosa sei
Canto: Parole, parole, parole, parole parole soltanto parole, parole tra noi

Via | Ansa

  • shares
  • Mail