Alison Gold, Chinese Food: analisi di un video trash

Se pensavate che Friday fosse un video (e un pezzo) osceno, ascoltate quest’altro brano…

Vi siete appena ripresi da Friday e non appena sentite nominare Rebecca Black iniziate a scuotere la testa in preda a ricordi ancora troppo vividi? Ecco. Allora preparatevi ad una terapia d’urto. Perché, in confronto, probabilmente il brano trash della Black lo potreste improvvisamente amare.

La ragazzina che vedete in apertura post- e nel video a seguire- si chiama Alison Gold. E appare letteralmente entusiasta nel raccontarsi la sua passione per il cibo cinese. Ma cosa succede esattamente in questo meraviglioso minestrone, pardon zuppa, trash? Scopriamolo insieme

Prima di tutto, inizia con un cuoco intento a parlare con la telecamera e con il cibo che sta cucinando. Talmente buono e sano da lasciar evaporare una sorta di nube arcobaleno che si alza in aria. Poi il dramma: Alison cammina per la strada mentre il suo stomaco si lamenta rumorosamente. Non è dato sapere il motivo per cui non abbia mangiato o se abbia una famiglia a casa. Tant’è, la ragazza ha veramente fame e lo dice proprio: quando è affamata diventa irritabile. E quindi ecco un bel calcio a un bidone dell’immondizia. Roar. Grrr.

chinese-food

Poi, l’illuminazione! Un ristorante cinese dall’altro lato della strada! Sogna o è desta? Assolutamente reale. E’ felice come non mai di poter abbuffarsi di cibo cinese in un’ora imprecisata della giornata! Inizia ad annusare l’aria come un cane da tartufo e si fionda dentro. E qui altra amara sorpresa. Ok il video sarà amatoriale, ma era difficile scegliere una figurante che avesse almeno l’età della patente? Invece no, eccola garrula e felice, con un età da farla sembrare la sorella minore della Gold.

chinese-food-video

Con innegabile ed evidente astinenza da cibo, la ragazzina inizia ad indicare tutto il possibile commestibile che i suoi occhi osservano. La cassiera, intanto, annuisce senza ascoltarla mentre probabilmente inizia a chattare con la finta cassa, dal momento che usa DIECI DITA per premere i tasti.

alison.gold

Finalmente si siede a tavola con qualcosa come cinque piatti davanti. E fa tutto sto casino per gioire dei broccoli. E altri cibi definiti Beautiful.

  • Sì, ma li mangi o li guardi solo?
  • No, niente. Pasticcia solo tutto, mentre il cameriere le porta un biscotto della fortuna. Ne avessi mai visto uno, reale, da scartare, in tutta la mia intera vita, sarei un uomo felice. E nel biglietto cosa c’è scritto? “Troverai un nuovo amico”. Attenzione qua: lei si gira e al tavolo alle sue spalle, c’è un panda gigante. Fintissimo. Probabilmente dentro c’è un serial killer.

    chinese-food-panda

    Lui trova un biglietto uguale. Scena successiva: il finto panda gigante inizia a correre per i prati con la Gold (che non ha mangiato nulla, faccio presente, e nel frattempo si è cambiata). Si sdraiano sull’erba facendosi il solletico (sembra un film horror solo a me?) e lei -a questo punto OSSESSIONATA- vede il cibo cinese anche nelle nuvole mentre il panda si è già annoiato e inizia ad annuire stancamente.

    chinese-food-alison-gold

    Alla fine finalmente si svela ed è un trentenne impegnato a giocare a Monopoli e senza un’apparente vita sociale. Straccia le ragazzine con cui gioca, probabilmente in una stanza del rehab perché TUTTE -anche loro- sognano cibo cinese senza un senso. Poi finisce probabilmente la paranoia da cibo cinese e inizia con quello giapponese perché le ritroviamo vestite da geisha. Finalmente il panda ha capito che se ne deve andare -o sta arrivando la polizia- e scappa. Non dalla porta, giustamente, ma fa un buco dal tetto della casa. E poi lancia un biscotto della fortuna alla Gold con scritto “Il panda volerà via su un arcobaleno”. Ciao.

    Se volete vedere questo inquietante capolavoro trash, cliccate qui sotto. Io stanotte sognerò quel maledetto panda, già lo so.

    I Video di Soundsblog