L’inno del V-day di Beppe Grillo è di Leo Pari

Mancano pochi giorni al V-Day di Beppe Grillo, evento in contemporanea in moltissime piazze italiane per firmare una proposta di legge che rivoluzionerebbe, se realizzata, una fetta importante della politica italiana. Senza addentrarci nei particolari, si è fatto notare in questo mese quello che sarà l’inno dell’evento “V-day, ci sei o non ci sei”, realizzato

di aleali

Mancano pochi giorni al V-Day di Beppe Grillo, evento in contemporanea in moltissime piazze italiane per firmare una proposta di legge che rivoluzionerebbe, se realizzata, una fetta importante della politica italiana. Senza addentrarci nei particolari, si è fatto notare in questo mese quello che sarà l’inno dell’evento “V-day, ci sei o non ci sei”, realizzato da Leo Pari, già autore del brano “Ho un Grillo per la testa”, brano ricorrente nel tour “Incantesimi” del comico e nei video del celebre blog.

Leo Pari è un artista indipendente che ha iniziato a far parte della scena musicale dei locali romani, ma non solo. Nel 2006 ha pubblicato il suo primo album “LP”, stampato seguendo le norme ecologiche a basso impatto ambientale. Oggi si è esibito, sicuramente complice la collaborazione con Beppe Grillo, in moltissimi e rinomati locali e club italiani. Di rilievo nel 2007 la collaborazione del cantante all’album di Simone Cristicchi “Dall’altra parte del cancello”, mentre oggi sta lavorando al suo nuovo album. Il paragone non è molto azzeccato, ma se c’è una cosa vera in assoluto è che la bravura di un artista non può misurare dai brani “dedicati a”. Ascoltando anche altri pezzi , trovo che abbia un appeal cantautorale di nuova generazione molto alla Cristicchi (con un pizzico di Caparezza) che intriga. Vediamoci, a seguire, il video di “V-day, ci sei o non ci sei”.

I Video di Soundsblog

Ultime notizie su Italians Do It Better

Tutto su Italians Do It Better →