Death SS, tour Ottobre: tre concerti a Trezzo, Roma, Torino

Tre show-evento per lo storico gruppo metal italiano

Ottobre, mese crepuscolare per eccellenza. Perfetto quindi per tre nuove date dei Death SS, che segnalano tre concerti per il Resurrection Tour.
Steve Sylvester (conosciuto anche come “The Vampire”) e la coven intera (i nomi li conoscete tutti: The Phantom, The Zombie, The Mummy, The Werewolf) aspettano gli appassionati di metal italiano per tre show che, come sempre, saranno un “evento”, fra luci, scintille, donne fatali e tanto heavy metal.

Venerdì 18 OTTOBRE al LIVE CLUB di Trezzo Sull’Adda
Venerdì 25 OTTOBRE all’ORION di Ciampino, ROMA
Giovedì 31 OTTOBRE (Halloween) all’AUDIODROME di Moncalieri, TORINO.

Death SS – una breve biografia

I Death SS sono un gruppo storico dell’Heavy Metal italiano, nonché uno dei più longevi poiché affondano le radici già nel lontano 1977. Dotati sin dalle origini di un look particolarissimo e molto curato, che attribuisce ad ogni musicista un personaggio definito (il Vampiro, il Lupo Mannaro, la Mummia, lo Zombie e il Fantasma dell’Opera), temi a sfondo horror e spettacoli decisamente coreografici, vantano una sinistra nomea che li ha resi tanto rispettati quanto temuti. All’inizio degli anni ’80 pubblicano una serie di singoli ora molto rari e ricercati, prima di trovarsi costretti a sciogliersi nel 1982. “Fu un’escalation di eccessi e di trasgressioni, che fini però con il minare seriamente la salute fisica e mentale di ogni singolo membro di questa band.” racconterà poi Steve Sylvester, da sempre anima e cuore del gruppo nella sua recente biografia “Il negromante del Rock”..

Riformatisi nella seconda metà del decennio, con il primo trittico di “full lenght” (“In Death Of Steve Sylvester”, “Black Mass” e “Heavy Demons”, pubblicati tra il 1988 e il 1991) i Death SS divengono la punta di diamante della scena metal italiana. A partire dal concept “Do What You Wilt” del 1997, dedicato all’opera dello studioso dell’occulto Aleister Crowley, il sound si è modernizzato ma non ha perso nulla del sulfureo appeal che li caratterizza sin dagli inizi, limitandosi ad attualizzarsi in modo che il “verbo” del gruppo possa essere compreso anche da ascoltatori anagraficamente più giovani.

Il nuovo millennio si apre con la pubblicazione di “Panic”, seguito da “Humanomalies” (ispirato al film “Freaks” del 1932) e “The 7th Seal”, album diversi tra di loro, tutti registrati negli USA, a testimonianza di una continua evoluzione e ricerca di nuove tecniche espressive da parte del gruppo. Lo scorso dicembre ha visto la luce il nuovo singolo “The Darkest Night” (in edizione limitata a 666 copie, subito esaurite) che ha fatto da preludio al nuovo disco, la cui pubblicazione è avvenuta il 6 / 6 / 2013 (2+0+1+3= 6) riscuotendo un immediato successo di pubblico e di critica. La marcia trionfale delle Tenebre continua! Un’ultima postilla, di non poca importanza: la doppia S del nome non ha alcun risvolto politico o ideologico ma sono le semplici iniziali del leader della formazione, il “Vampiro” Steve Sylvester.

I Video di Soundsblog