Quando non c’è di meglio da fare listiamo: le 25 migliori liriche di inizio canzone

Spinner è la webzine che più si dedica nello stilare le liste più assurde. Dalla classifica foto icone del rock (dove per inciso per me vince questa) alla classifica delle migliori 25 liriche di inizio canzone. Dalla pur sempre ad effetto “I am an Antichrist” che dà il via ad Anarchy in the U.K. dei


Spinner è la webzine che più si dedica nello stilare le liste più assurde. Dalla classifica foto icone del rock (dove per inciso per me vince questa) alla classifica delle migliori 25 liriche di inizio canzone.

Dalla pur sempre ad effetto “I am an Antichrist” che dà il via ad Anarchy in the U.K. dei Sex Pistol al numero 20, all’inizio di Gloria di Patti Smith che recita un deciso “Jesus died for somebody’s sins but not mine” fino alla constatazione di sentirsi estranei al mondo riassunta da Beck nei primi versi di Loser : “In the time of chimpanzees I was a monkey”.

Al primo posto? Il super hot funk di Rick James che nella sua Superfreak recitava con scarsa modestia “She’s a very kinky girl”.

I Video di Soundsblog