Cher tra Closer to The Truth, Lady Gaga, Miley Cyrus e Madonna

Attesa all’Arena di Verona insieme a Gianni Morandi, Cher è arrivata in Italia e ha rilasciato alcune interviste e dichiarazioni decisamente interessanti

Non si dovrebbe dire l’età di una donna ma quella di Cher è nota ed è sicuramente un vanto visto la bellezza e l’energia che mostra. La cantante, 67enne, ha da poco pubblicato il nuovo album, Closer to The Truth, e sarà ospite del Live in Arena, questa sera, insieme a Gianni Morandi.

Una serata nella quale l’artista duetterà in “Bang Bang (My baby shot me down)” e presenterà il suo nuovo singolo “Woman’s world”. In questi giorni in Italia, Cher ha rilasciato alcune dichiarazioni e interviste. Ecco alcuni passaggi interessanti, come la risposta a chi le chiede la sua opinione su Miley Cyrus o Lady Gaga:

“Cosa volete che vi dica? Dalle mie parti si dice che c’è qualcuno che apre una porta e poi c’è chi entra e la spalanca… Io ho aperto la porta e mi basta”

Riguardo, invece, al commento rilasciato su Madonna qualche giorno fa, specifica:

“Il mio umorismo a volte non viene capito. Lei è una delle artiste più straordinarie del secolo e una grande innovatrice, lo ha sempre dimostrato””

Infine, su Lady Gaga rivela il motivo del mancato duetto, The Greatest Thing:

“Mi ha proposto lei di farlo. Ma dopo averci lavorato abbiamo ascoltato la canzone e ci siamo parlate al telefono. L’esito non ci convinceva. C’era qualcosa che non andava”


Al Magazine di Sky
ha parlato del suo nuovo album Closer to the truth. Ci sono due brani scritti da Pink:

“Conosco Pink da tanti anni. È venuta da me con due canzoni e mi ha detto che secondo lei erano perfetti per me. E in effetti hanno funzionato. Lie to Me è andata subito bene, mentre invece Walk Alone ho dovuto registrarla due volte prima di essere soddisfatta della mia interpretazione.”

E l’idea di un disco, dopo dodici anni di assenza, è nata un po’ come prova

La risposta è così banale che mi vergogno: semplicemente mi sono dimenticata che c’era questa possibilità. È stato il mio manager, con la sua insistenza, a convincermi. Ha trovato Woman’s World, che poi è diventato il primo singolo, e me l’ha portato. Ho detto: “Va bene, vediamo se ho ancora lo spirito giusto”. E ha funzionato. (…) Woman’s World non nasce come un pezzo politico, ma dice alle donne di realizzare i propri desideri, per cui sono contenta che sia di incoraggiamento per loro. È spaventosa la percentuale di donne che vengono uccise o maltrattate dai loro famigliari. Negli ultimi anni, i diritti per cui abbiamo lottato con fatica sono sempre più spesso calpestati.

Ultime notizie su Lady Gaga

Tutto su Lady Gaga →