Paul McCartney ringrazia con una lettera due fan dei Beatles. Quarant’anni dopo.

A volte è solo questione di pazienza, no?

Quando ancora non esisteva Internet e si spedivano le lettere con francobollo al proprio beniamino. Ricordate? Anni e anni fa. A chi avete scritto? Non vi hanno ancora risposto? Beh, non demordete. C’è ancora possibilità.

Potrebbe essere questo il senso della storia curiosa che vi stiamo raccontando. Inizia nel 1963. Barbara Bezant e Lyn Phillips sono due amiche del cuore, fan sfegatate dei Beatles. Sono invaghite della band, prendono il coraggio e incidono un nastro audio da far recapitare al gruppo. Tra quello che registrano, l’ammissione di poterli incontrare dal vivo. Spediscono la cassetta a Finsbury Park Astoria, a Londra, dove la band si sarebbe esibita dal vivo.

Ma il nastro non è mai arrivato tra le mani dei Beatles.

Ed eccoci ai giorni nostri. Siamo nel 2013. La vita ha allontanato Barbara e Lyn. I sogni sono cambiati, le due hanno preso strade diverse e non sono così vicine come ai tempi. Ma il destino ha deciso di intervenire e il nastro è stato trovato, pochissimo tempo fa, in un bagagliaio di un’automobile di vendita dal suo nuovo acquirente. L’uomo ha deciso di provare a rintracciare le due donne.

Con l’aiuto della BBC, Barbara e Lyn sono state contattate dopo ben 40 anni. Sono quindi state accompagnate alla mostra Beatles Story di Liverpool. Lì, quattro decenni dopo, una lettera indirizzata a loro da parte di Paul McCartney.

“Ciao Linda e Barbara, grazie mille per l’adorabile nastro. L’ho finalmente avuto, meglio tardi che mai. Bello sapere che vi siete ritrovate e riviste dopo tutti questi anni. Continuare a godervi la musica… con amore Paul”

Via | Nme