Katy Perry: “Il mio quarto album sarà più acustico, alla Joni Mitchell”

Influenzata dal suo rapporto con John Mayer?

Ancora non è uscito Prism ma Katy Perry si porta avanti e pensa al suo quarto album.

Il terzo disco uscirà il prossimo 22 ottobre 2013 ma la cantante ha rilasciato un’intervista a Billboard nella quale discute in merito ai suoi interessi musicali. Perché se la sua nuova era discografica potrebbe avere tonalità più “scure” rispetto al precedente “Teenage Dream”, l’artista non ha rinnegato il suo passato, mostrando comunque una grande passione e influenza costante con il pop per il singolo “Roar”.

Secondo alcuni, ad aver contribuito anche a questo cambiamento e nuova passione musicale, ci sarebbe il compagno John Mayer. Proprio lui non sarebbe esattamente entusiasta dell’immagine colorata e così leggera della fidanzata. Addirittura pare che sia stato proprio uno dei motivi di rottura e allontanamento tra i due nella prima parte dell’anno. Ma un cambiamento sembra davvero interessare alla Perry

“Vedremo – Non posso anticipare me stessa, ci sto ancora lavorando: ho un buon equilibrio della parte sinistra e destra del cervello, e per essere un’artista con una lunga carriera devi fare in modo di avere entrambi i lati…”

Successivamente però si sbottona e confessa una possibilità per quanto riguarda la nuova direzione che potrebbe prendere il suo prossimo album. Non “Prism”, quello successivo…

“Probabilmente mi trasformerò più in una Joni Mitchell. Avvicinandomi ai 30 anni, penso che il mio quarto disco sarà più di un album da chitarra acustica. È da lì che ho iniziato quando sono stata scoperta dal cantautore/produttore Glen Ballard e ho ottenuto il mio primo contratto discografico”

Ehm. Katy Perry e Joni Mitchell? Due mondi che non vedo affatto così vicini. Ma approfittiamone per ascoltare la meravigliosa Both Sides Now

Via | EntertainmentWise