• Metal

Steel Panther: il video p0rno che li lusinga!

La band glam-rock dai testi espliciti viene ‘omaggiata’ in un video a luci rosse di una ‘groupie’…

Come si giudica il successo di una band? Oltre ai dati di vendita, è importante anche valutare l’ingresso della band nell’immaginario comune, lo ‘zeigeist’, quando anche persone lontane dal mondo della musica e della band iniziano a parlarne.
E nel mondo moderno, cosa c’è di più gratificante dell’essere riconosciuto importante al punto di trovarsi ‘dedicata’ una parodia p0rno? Si sa che da anni i film dei supereroi sono prontamente parodiati (e d’altronde, chi non vorrebbe vedere gli Avengers XXX, con Iron Man che finalmente conclude con la Vedova Nera?).
Forte è stata la nostra sorpresa, e la nostra emozione, nel vedere che gli Steel Panther, eroi del cock-rock moderno, sono stati ‘omaggiati’ con un video p0rnografico caricato sul famosissimo Youp##n!
In una puntata del “fake taxi” (una scenetta finto-reality e finta-diretta in cui utilizzatrici di taxi pagano in natura) ambientata a Londra, si seguono le avventure di una calorosissima fan degli Steel Panther, appena uscita dal concerto ed ancora eccitatissima. Indossando la sua bellissima maglietta della band, sale sul taxi e chiede di essere portata in un albergo. Al taxista confessa subito che è stata al concerto degli Steel Panther e che una sua amica gli ha rivelato il nome dell’hotel dove risiedono, e lei si sta dirigendo là perchè vuole far sess0 con tutti loro. Il taxista ne ride e dice che ha sbagliato mestiere, perchè anche lui vorrebbe avere ragazze giovani che bussano alla sua porta; poco dopo la svolta: l’amica telefona e dice che la band è già partita per il concerto di Manchester la sera dopo, e quindi non sarà in hotel.
La fan è distrutta, sia perchè non potrà incontrare la band sia perchè, sinceramente, aveva voglia di far sess0.
E allora, il colpo di scena: molto candidamente la fan chiede al taxista di pensarci lui. Pazienza per la band. Gli Steel Panther non sanno cosa si perdono.

Se siete curiosi di sapere come va a finire (un indizio: purtroppo labellissima t-shirt degli Steel Panther ad un certo punto non viene più indossata), dovrete prodigarvi nella ricerca su siti oscuri, noi non possiamo dare il link. Diciamo solo che il titolo della scenetta parla di una “Heavy metal grupie”, sbagliando in pieno la scrittura della parola groupie. Che vergogna.

Se invece volete mantenere i vostri animi puri e innocenti (ma che ci fate a leggere un articolo sugli Steel Panther, allora?!?!?), consigliamo la lettura della nostra video-intervista “super-sexy” e il live-report del concerto all’Alcatraz dello scorso Marzo.

Rimane solo da chiedersi: quanto si saranno esaltati gli Steel Panther per questo ‘omaggio’? Loro che vivono di canzoni sulla condivisione sessuale, sui seni enormi, sulle prostitute asiatiche… quanto si saranno commossi a vedere il lavoro di una ‘vera fan’?