Britney Spears flop a Las Vegas? Solo 3 date su 16 sono sold out

E’ stata una buona idea il contratto di due anni a Las Vegas per Britney Spears?

Forse tutto dipende dal fatto che non è ancora stato pubblicato il nuovo album? O il singolo “Work Bitc*” non ha convinto del tutto? Oppure, ancora, Britney Spears non ha più quella potenza mediatica degli scorsi anni, come dimostrerebbe anche il tiepido consenso come giudice a X Factor Usa 2012?

Tutte queste domande senza risposta sono alcune delle possibili risposte che potrebbero essere date dopo la notizia di un riscontro inferiore alle aspettative per i concerti a Las Vegas di Miss Spears.

Dopo la sua intervista lampo a Good Morning America -solo per confermare quello che già tutti sapevano- la cantante è attesa per il rilascio del suo ottavo disco il prossimo dicembre. E fino ad allora? Riuscirà il suo primo singolo -con prossimo video in arrivo- a dare fiato per i prossimi mesi? O c’è in cantiere un secondo estratto? Perché forse Britney ha proprio bisogno di questo: una promozione maggiore e la necessità di riappropriarsi del palco come ai bei (lontani) tempi.

RadarOnLine ha rivelato che, delle prime sedici date previste al Planet Hollywood -dal 27 dicembre fino al 22 febbraio 2014- solo tre, ad oggi, sono sold out. E i produttori sarebbero quasi disperati:

“Dopo aver speso per centinaia di migliaia di promo, si aspettavano di vendere immediatamente tutti i primi 16 spettacoli, ma non si sono nemmeno avvicinati allo scopo. Molti stanno considerando tutto questo un disastro”

Secondo la solita fonte ben informata, infatti, le cose devono necessariamente cambiare. E il prima possibile:

“Tutto questo messo insieme davvero non suona bene per Britney. Le vendita dei biglietti devono salire alle stelle, altrimenti ci saranno ‘un sacco di investitori delusi insieme alle persone coinvolte nello show”

I Video di Soundsblog