Grunge Street Fighters: fusione artistica fra musica e videogiochi

L’artista Billy Butcher unisce musicisti grunge e lottatori del videogioco Street Fighter II, con risultati favolosi.

Primi anni Novanta: la scena musicale era dominata dal grunge, la scena videoludica era dominata da Street Fighter II. Il mondo era pieno di ragazzini che con il walkman andavano in sala giochi e per caricarsi per un Chun-Li vs. M.Bison si ascoltavano qualcosa di carico dei Nirvana o degli Smashing Pumpkins.
Finalmente, venti anni dopo, un artista ha deciso di unire le due passioni. Si chiama Butcher Billy, e il suo nuovo progetto si chiama Grunge Street Fighter. Semplice e geniale. Ecco come parla dei suoi disegni, che mischiano lottatori del videogioco a musicisti grunge:

Nei primi anni Novanta ero un teenager, ed ero esposto all’aggressività delle chitarre distorte e dei testi pieni di rabbia del movimento grunge che stava emergendo per scuotere la scena musicale dell’epoca.

Al contempo la scena dei videogiochi era dominata da giochi carini come Super Mario, finchè non arrivò Street Fighter. I giocatori iniziarono ad amare gli scontri testa-a-testa, per finire massacrati da un Lightning Kick, un Sonic Boom, un Tiger Uppercut dal sempre popolare Hadouken.

Questa è una collezione di ritratti che combinano i due universi, uniti dal concetto che le combo devastanti del gioco erano aggressive tanto quanto i riff potenti e distorti delle chitarre.

E allora godiamoceli, questi capolavori retro di Butcher Billy, con tanto di frasi combattive modificate. Agli appassionati del gioco (e del grunge) una lacrimuccia cadrà di sicuro… diteci se è una lacrima di nostalgia o di folli risate!

1. Dave Grohl (Nirvana) as Ryu

“You must defeat Courtney Love to stand a chance.”

2. Layne Staley (Alice in Chains) as Blanka

“Aroooooster!”

3. Courtney Love (Hole) as Chun-Li

“I’m the strongest woman in this miss world.”

4. Eddie Vedder (Pearl Jam) as Zangief

“My strength is a even flow!”

5. Billy Corgan (The Smashing Pumpkins) as Dhalsim

“I will meditate, and then secretly destroy you.”

6. Scott Weiland (Stone Temple Pilots) as Guile

“Are you man enough to fight me? Because here I come, I come, I come!”

7. Kurt Cobain (Nirvana) as Ken

“Attack me if you dare, I’m not gonna crack!”

(sarebbe interessante sapere l’opinione in merito anche di un videogiochista come Farenz…)

Tutte le opere sono ospitate dal sito Behance.net – dalla loro pagina si possono scaricare anche le cover per Facebook!