KT Tunstall, Invisible Empire: video ufficiale, testo e traduzione

Dopo Feel It All, il secondo singolo estratto dal nuovo album della cantautrice scozzese, accompagnato da un video intenso e crespuscolare.

Vi avevamo anticipato il ritorno di KT Tunstall con il nuovo disco Invisible Empire // Crescent Moon, uscito il 10 Giugno scorso e positivamente accolto dalla critica e dal pubblico dei fan, grazie al buon folk-blues che è tornato ad animare i brani della cantautrice scozzese. Oggi è stato pubblicato finalmente anche il nuovo singolo di KT Tunstall, la title-track Invisible Empire, accompagnata da un video dove la cantante si trasforma in guerriera in un’atmosfera crepuscolare che ricorda incredibilmente Frozen di Madonna.

Il singolo uscirà ufficialmente il 19 Agosto e rappresenta appieno, secondo le parole della stessa KT Tunstall, la prima parte del disco, il cui titolo suggerisce appunto una divisione netta; Invisible Empire mette subito le carte in tavola, spiegando cosa possa significare vivere in una prospettiva troppo chiusa e personale che non tiene in conto la vera realtà dei fatti e delle cose. KT Tunstall ha spiegato che Invisible Empire è una canzone che parla dell’impossibilità di controllare la vita, bensì di farla scorrere per conto suo.

This song is the title track of the first half of the record, and sets the scene. It’s about creating a reality that is only based on what you want to see, not what’s real. It’ll either come crashing down, or you’ll want to set it alight yourself to find the truth. It’s about the idea that if you try and control life, you kill it, but if you let it flow in its own way, it can flourish.

 

KT Tunstall, Invisible Empire: testo

I thought the candle was gonna go out
The wind was blowing and the door was open
But the candle never went out, never went out

The wave found its way to the shore
I thought it was a ripple and nothing more
But the wave found its way all the way to the shore

Woah, I wanna burn this house
I know I wanna jump into the fire
Oh, oh I’m gonna tear them down
Pinnacles of my invisible empire

I know the gamble never works twice
All the distractions at the table and the weighted dice
But the thrill of it feels so nice, you do it all again

But I look to the chips I lose,
Standing on the platform with my neck in the noose
And I know its not my time, not my time

Woah, I wanna burn this house
I know I wanna jump into the fire
Oh, oh I’m gonna tear them down
The pinnacles of my invisible empire

And if I do, all the things I do
While I tell myself that I’m staying true
I’ll never stop, you know I’ll never stop
You know I’ll never think about it
Put an end to all this time, that I would spend with it on my mind
I never stopped, you know I never stopped
You know I always wondered about it
I wondered about the wonder

Woah oh oh, I wear a rusting crown
I know this dynasty is falling
The crowd shouts for another round
To see the ruin, the spectacular, diamonds baby
Icebergs, the minarets and the marketplaces
The signal fires of my invisible empire

KT Tunstall, Invisible Empire: traduzione

Pensavo che la candela si spegnesse
il vento soffia e la porta era aperta
ma loa candela non si è spenta, non si è spenta

l’onda ha trovato la strada per la spiaggia
pensavo fosse un’increspatura e niente più
ma l’onda ha trovato la strada, la strada per la spiaggia

Woah, voglio bruciare questa casa
so che voglio saltare nel fuoco
oh, oh butterò giù tutto
gli apogei del mio impero invisibile

So che la scommessa non funziona mai due volte
tutte le distrazioni al tavolo e il dado pesato
ma il brivido di questo è così bello, lo fai di nuovo

ma guard le fish che perdo
ferma sulla piattaforma con il collo nel cappio
so che non è il mio momento, non è il mio momento

Woah, voglio bruciare questa casa
so che voglio saltare nel fuoco
oh, oh butterò giù tutto
gli apogei del mio impero invisibile

E se faccio tutte le cose che faccio
mentre mi dico che devo restare sincera
non mi fermerò, sai che non mi fermerò
sai che non ci penserò mai
metti una fine a questo momento che passerei con la mia testa
non mi sono mai fermata, sai che non mi sono mai fermata
sai che me lo sono sempre chiesta
mi sono chiesta sul chiedere

Woah, oh oh indosso una corona arrugginita
so che questa dinastia sta crollando
la folla grid per un’altro round
per vedere le rovine, lo spettacolo, i diamanti
iceberg, i minareti e i mercati
i fuochi segnalatori del mio impero invisibile.

(foto da Facebook)

I Video di Soundsblog

Ultime notizie su Novità discografiche

Tutto su Novità discografiche →