Bjork: guarda il video di “Hollow”, un viaggio al microscopio dentro Bjork

Bjork: guarda il video di “Hollow”, un viaggio al microscopio dentro Bjork

È la sensazione che si prova quando inizi a pensare ai tuoi antenati e al DNA e le fondamenta che si aprono sotto di te e puoi sentire tua madre e sua madre, e ancora sua madre e sua madre e quella che era sua madre 30.000 anni fa. Così all’improvviso sei questa sorta di tunnel, o tronco di DNA… Tutti questi fantasmi che saltano fuori hanno finito per diventare una specie di canzone di Halloween, in qualche modo piuttosto gotica… È come essere parte di questa collana infinita quando sei solo una perlina e tu vuoi farne parte e questo somiglia proprio a un miracolo.

La visionaria spiegazione è – l’avreste mai detto? – di Bjork: che racconta come è nata questa sua “Hollow”, brano contenuto nell’ultimo, ambizioso “Biophilia“. Le cose non diventano più semplici quando è il regista Drew Berry a parlare. L’animatore biomedico che ha realizzato il video infatti, analizza il percorso creativo che lo ha portato a un filmato così complesso e – allo stesso tempo – affascinante. Guardate il video e poi leggetevi le sue parole qui di seguito:

Il video di “Hollow” è […] l’ esplorazione dei paesaggi microscopici e molecolari all’interno del corpo di Björk. L’animazione è stata costruita da modelli molecolari del DNA e delle proteine ​​derivate da varie forme di dati scientifici, come la cristallografia a raggi-x. […] All’interno di un nucleo cellulare, il pubblico incontra lo spirito ancestrale di Björk – il suo ‘ghost in the machine’ – che vigila sui suoi geni mentre scorrono da una generazione a quella successiva. Lo spirito si manifesta come un grande complesso molecolare che è stato modellato da una scansione tridimensionale testa di Björk. L’ispirazione per il viso è arrivata invece dai dipinti dell’artista italiano Giuseppe Arcimboldo che nel 16 secolo ha utilizzato oggetti come frutta, verdura, o libri, e li ha assemblati in modo da formare un ritratto.