Randy Rhoads: in arrivo la biografia del leggendario chitarrista di Ozzy Osbourne

A trent'anni dalla morte, Tsunami Edizioni ha presentato l'edizione italiana della prima biografia di Randy Rhoads, intitolata "Randy: Vita e Morte di Randy Rhoads. Dai Quiet Riot a Ozzy" e scritta da Joel McIver.

Randy Rhoads è stato il leggendario chitarrista che Ozzy Osbourne aveva scelto per lanciare la sua carriera solista dopo essere stato cacciato dai Black Sabbath. Vero e proprio "bambino prodigio", Rhoads esibiva un talento fuori dal comune e con i soli due dischi Blizzard Of Ozz e Diary Of A Madman, nei quali ha contribuito a scrivere le musiche di brani storici come Crazy Train o Mr. Crowley, ha raggiunto il successo planetario ed è diventato una vera e propria istituzione tra i chitarristi.

Lontanissimo dallo stereotipo della rockstar, Randy Rhoads era molto tranquillo ed educato, passava il tempo libero a studiare musica classica, non assumeva droghe e non beveva alcool. Il 19 marzo del 1982, quando aveva solo 25 anni, è morto in un incidente aereo.

Tempo fa Ozzy Osbourne ha dichiarato a Hit Parader: «Il giorno in cui è morto, mi ricordo d’aver pensato che quello era l’unico modo in cui avrebbero potuto fermare quel bastardo. Era troppo bravo. [...] Randy era la mia vita, il mio sangue e la mia energia. Ero il suo più grande fan e lui era il mio più grande fan, ci piacevamo a vicenda. Gli ho insegnato tutto quello che sapevo, tutti i segreti e le mosse; ce l’abbiamo fatta assieme. … Che Dio benedica Randy Rhoads».

Il libro sarà disponibile dalla fine di marzo 2012. La prefazione è di Zakk Wylde, chitarrista che prese il posto di Randy nella band di Ozzy, e la postfazione è del celebre virtuoso Yngwie Malmsteen.

  • shares
  • Mail