Paul McCartney si scaglia contro gli artisti che usano basi registrate nei live

L’ex Beatle ironizza su chi utilizza basi pre-registrate nei concerti.

di david


In un’intervista rilasciata al Sunday Express, Paul McCartney ha criticato aspramente gli artisti che dal vivo utilizzano basi pre-registrate. L’ex-Beatle è venuto a conoscenza della triste pratica grazie a Paul Pablo Boothroyd, tecnico del suono che ha lavorato con molte star della musica, compresiAC/DC ed Eurythmics.

«[Io e la mia band] Siamo felici che alla fine dello spettacolo ci inchiniamo davanti al pubblico e non ci sia nessuno nascosto sotto il palco, cosa che invece sono venuto a sapere che succede nel caso di alcune persone… spiacenti, non dirò i nomi. Quando facciamo degli errori suonando dal vivo, ci guardiamo e diciamo ‘Sai cosa, è proprio questa la prova che stiamo suonando in diretta!’»

Paul McCartney è reduce da una serie di concerti europei, compreso quello del 5 dicembre all’O2 Arena di Londra.