X Factor Usa: il quindicenne Astro provoca polemiche

Il quindicenne Astro a X Factor Usa crea polemiche: 5 milioni di dollari come premio finale

Con buoni (anche se ultimamente non eccelsi) risultati, sta andando in onda, in America, la prima edizione di “X Factor”. Anche qui, quattro categorie: Ragazzi tra i 12 e i 29 anni (capitanati da L.A. Reid), ragazze tra i 12 e i 29 anni (sotto la guida di Simon Cowell), uomini e donne dai 30 anni in su (sotto l’ala di Nicole Scherzinger) e i gruppi (supportati da Paula Abdul).

E nella squadra di L.A. Reid, sta facendo molto discutere un concorrente, tale Astro (vero nome Brian Bradley), di soli quindici anni, nato a Brooklyn. Ha sorpreso positivamente i giurati presentandosi con un brano composto da lui, “Stop Looking At My Mom”. Non è la sua giovane età ma l’ammirazione e la grande stima che i giudici pare abbiano nei suoi confronti.

E ci si chiede (tra i vari commenti letti su Internet) se sia corretto poter far vincere un contratto da 5 milioni di dollari con una casa discografica ad un ragazzino così sicuro di sè (o spocchioso?), ad appena 15 anni. Soprattutto se l’ultima eliminata era un’amatissima, dal pubblico, Stacy Francis. Dopo il salto potete vedere qualche esibizione di Astro e Stacy. E aspettiamo la vostra opinione in merito.

Stacy Francis – Queen Of The Night

Astro – I’ll be Missing You

I Video di Blogo

Alessandro Cattelan, Ce la faremo