Arriva Ubuntustudio

Dopo un po’ di attesa è stato rilasciato Ubuntustudio, una versione di Ubuntu ottimizzata per gli utenti che vogliono usare linux anche per le applicazioni multimediali, come la produzione audio, la grafica e il video. Le caratteristiche di Ubuntustudio saranno il kernel a bassa latenza e, già installati o scaricabili automaticamente dai suoi repository, tutti

di

Dopo un po’ di attesa è stato rilasciato Ubuntustudio, una versione di Ubuntu ottimizzata per gli utenti che vogliono usare linux anche per le applicazioni multimediali, come la produzione audio, la grafica e il video. Le caratteristiche di Ubuntustudio saranno il kernel a bassa latenza e, già installati o scaricabili automaticamente dai suoi repository, tutti i migliori software open source per il multimediale, come Ardour 2 (editor e registratore multitraccia), Inkscape, Blender, The Gimp, PiTiVi, Kino, Cinepaint.
Non ci sono ancora notizie per quanto riguarda la reperibilità di driver per i vari dispositivi esterni come interfacce audio e midi usb, supporto per le tutte le videocamere, tavolette grafiche e tutti quei dispositivi che sono essenziali nella produzione multimediale.
Da verificare anche il versante software che non può vantare, se non in rari esempi, prodotti che siano paragonabili agli applicativi esistenti per Windows e Mac.
Ubuntustudio è molto legato a Ubuntu, riferendosi per il supporto allo stesso forum ufficiale di Ubuntu, e sembra ci sia l’intenzione di far procedere lo sviluppo delle due distribuzioni alla pari, almeno fino all’uscita di Gutsy Gibbon, la versione 7.10 di Ubuntu.

I Video di Soundsblog