"What’s My Name" (Rihanna). Canta Jojo

Jojo si cimenta egregiamente in "What’s My Name" di Rihanna (qui in alto il video dell'esibizione). Aiutata da una chitarra, la cantante da ancora volta prova della propria professionalità e bravura, lasciando letteralmetne a piedi i live dell'artista madre.

Con tutta la simpatia che provo per Riri, non posso esimermi dal far notare alcune differenze sostanziali tra le due. Innanzitutto Jojo, grazie alla sua voce più corposa, decisa e determinata, non cade in strafalcioni canora determinati spesso anche da un cattivo uso del diaframma. Questo le permette di utilizzare al meglio anche i vibrati, tecnica che a volte l'ex rossa sbaglia.

Pure le personalizzazioni che apporta sono di buon gusto: queste non solo riescono a rendere più bello il personaggio artistico che Jojo rappresenta ma danno anche più senso, dinamicità e verve al brano. E la cosa che più stupisce è che è in grado di essere più r'n'b della sua collega, nonostante il colore della pelle che dovrebbe suggerire altri esiti. A questo punto non possiamo fare altro che augurarle buoni riscontri col nuovo album perchè la stoffa c'è. Meritocrazia!

  • shares
  • Mail