Joshua Bell: il violinista del metro

Vi siete mai soffermati ad ascoltare i musicisti che suonano davanti alle entrate del metro? Pensate di riconoscere un vero talento quando ne ascoltate uno o avete bisogno del contorno di un grande teatro, un biglietto costoso e un lungo curriculum sotto gli occhi per apprezzarne davvero le qualità? Da questa domanda nasce un esperimento

Vi siete mai soffermati ad ascoltare i musicisti che suonano davanti alle entrate del metro? Pensate di riconoscere un vero talento quando ne ascoltate uno o avete bisogno del contorno di un grande teatro, un biglietto costoso e un lungo curriculum sotto gli occhi per apprezzarne davvero le qualità? Da questa domanda nasce un esperimento del Washington Post davvero interessante segnalato da Bint Music.

E’ stato chiesto a Joshua Bell, violinista di fama mondiale e vincitore di due premi Grammy, di esibirsi con il suo prezioso Stradivarius del 1713 da oltre tre milioni di dollari all’entrata della metropolitana di Washinton per 43 minuti. Il risultato? Guardate voi stessi. Solo 7 persone si sono fermate ad ascoltarlo per più di un minuto e una sola donna, riconoscendolo, gli ha offerto 20 dollari. Alla fine il guadagno è stato poco più di 32 dollari.

Pensate che il risultato sconvolgente sia stato dovuto alla fretta, considerando anche che è stata scelta l’ora di punta, o all’assoluta ignoranza in campo musicale che c’è in giro…specialmente quando si parla di musica classica? Beh, poco male, si consolerà di certo con i 75mila dollari appena incassati dopo la vittoria del prestigioso Fisher Prize e con la consapevolezza che quando suona nei teatri di tutto il mondo il biglietto più a buon mercato va sempre oltre i 100 dollari.

I Video di Soundsblog