Robbie Williams brutal moshpit: pogo e rissa al concerto di Wembley

Mega-rissa al concerto di Londra. O è solo un mega-pogo in stile metal?

Guardate bene la foto qui sopra. Un enorme spazio circolare vuoto, praticamente sotto al palco. La band suona, il cantante canta, la gente però ha lasciato un enorme cerchio di spazio libero, e ognuno guarda verso il centro, verso la gente che si spintona.
Se fossimo ad un concerto metal, questo si chiamerebbe ‘circle pit’, o probabilmente sarebbe l’inizio di un mosh-pit epico, con pogo enorme, scontri, spinte… e nessuno che si fa male, se non qualche contusione messa in conto e quasi volontaria, nel momento in cui si decide di entrare nel cerchio e si spingersi addosso ad altre persone. Questo è il mondo del metal, il mondo di Slayer e Slipknot che all’urlo di “wall of death” fanno scontrare migliaia di persone, che poi si tirano su, si danno la mano e tornano a cantare felici.
E invece, purtroppo, le persone che si scontrano nel video sono ad un concerto pop, quello di Robbie Williams il 29 Giugno allo stadio di Wembley a Londra. E non stanno pogando, non stanno festeggiando, non stanno cantando: sono protagoniste di una rissa vera e propria, a pochi metri dal palco. Mentre Robbie canta Sin Sin Sin, un tizio lancia in aria una birra. L’uomo che se la prende in testa reagisce decisamente male e passa subito a menar pugni. La gente si allontana, qualcuno cerca di dividerli, alcune tshirt vengono strappate… finchè non arriva la security (vestita tra l’altro come gli Slipknot!) e aiuta a sedare gli animi.
Peccato che Robbie non abbia incitato dal palco al Wall Of Death, a questo punto, o che la band non abbia accennato ad un War Ensemble…

Gli inglesi, anzichè ubriacarsi e diventare suscettibili, dovrebbero presendere esempio da video come questi…