“I Ministri finiscono qui”, cosa vuol dire il Tweet?

Panico tra i fan su Twitter e Facebook all’annuncio dello scioglimento della band. Ma sarà vero? Noi di Soundsblog abbiamo indagato.

Un annuncio lapidario dato via Twitter ha gettato nel panico i fan: i Ministri, la band italiana di indierock che ultimamente ha partecipato con un set anche al Primo Maggio 2013, hanno comunicato sul loro profilo ufficiale il loro scioglimento e l’inizio di un percorso alternativo per i membri del gruppo.

Inoltre sulla pagina Facebook è apparso un altro comunicato, che estende il Tweet lapidario e che vi riportiamo pari pari:

Ringraziamo chi ci ha seguito e sostenuto negli anni, ma i Ministri finiscono qui – troppe pressioni esterne, troppe tensioni interne.
Stasera a Sorbolo comincia una nuova avventura discografica, con un nuovo nome e una nuova immagine.
Speriamo sarete ancora in tanti.

In allegato i Ministri hanno pubblicato l’immagine di una locandina con il nuovo nome del gruppo, che dovrebbe essere “Divi e i suoi ministri“. A questo annuncio i fan hanno capito che molto probabilmente potesse essere una provocazione e una mossa di marketing, ridendo e maledicendo il senso dell’umorismo della band.

Se fate attenzione, nella locandina è possibile vedere un refuso notevole, che potrebbe essere anche stato voluto nella fretta di comporre il comunicato scherzoso: in ogni caso, mossa perfettamente riuscita e fan debitamente e sonoramente buggerati. Comunque Applausi aiMinistri.

(foto dal sito ufficiale)

 

Ultime notizie su Italians Do It Better

Tutto su Italians Do It Better →