• Rock

Beady Eye, Be: Liam Gallagher, “Un disco così con gli Oasis non sarebbe stato possibile”

L’ex Oasis stuzzica ancora Robbie Williams: “Non prendo certo consigli musicali da lui”

Di passaggio a Milano per la presentazione dell’ultimo disco “Be”, e in attesa del loro concerto del 6 luglio a Pistoia (su cui hanno detto: “Ci sarabbe piaciuto fare più date. Questa volta è andata così”), i Beady Eye di (un assonnato) Liam Gallagher hanno incontrato la stampa italiana.

Il loro ultimo lavoro discografico è un po’ diverso rispetto al precedente, e questo ha spiezzato molti: “Non facciamo un disco per conquistare più fan – ha spiegato la band – Il momento in cui possiamo avere un riscontro è la performance dal vivo: se i fan apprezzano, per noi è quello che conta. Le recensioni dei critici le leggiamo le recensioni: se il giornalista ha capito quello che volevamo dire non possiamo che esserne felici. A volte invece leggi la recensione e ti dici ‘questo giornalista non ha nemmeno ascoltato il disco’. Se la critica si spacca a metà poi è positivo”.

Inevitabile una domanda a Liam (che per quasi tutta la durata della conferenza stampa si è svaccato sulla sedia, guardando il soffitto) sulle recenti dichiarazioni di Robbie Williams : “Non devo prendere consigli musicali da lui, piuttosto mi sparo nei c*******” (testuale ndr.). E, sulle dichiarazioni che spesso fanno parlare di lui: “Le cose che dico sono (purtroppo) assolutamente vere, ho una gran boccaccia, e ogni anno che passa è sempre più grande”.

A proposito dei giornalisti, Liam ha spiegato che il rapporto con loro è “tranquillo, se mi fanno delle domande rispondo, e se mi lanciano delle frecciatine…ci sta”.

Ad ogni modo, anche se i dischi pubblicati della formazione sono molto diversi tra loro, in sede live sarà possibile sentirli entrambi: “Il fatto che i dischi siano diversi non è un problema, possiamo suonarli tutti e due”.

Qualche tempo fa la band ha fatto un’ospitata a The Voice Uk: “E’ stata un’ opportunità, come uno speed boarding. Perchè no? Io preferisco sempre salire sul furgone con i ragazzi e andare ai concerti. Il talent e l’essere in una band sono due mondi diversi”.

Comunque i Beady Eye si sono sentiti molto liberi in fase produttiva: “Come nella canzone ‘Start Anew’, è un cerchio che si chiude e si riapre”. Il disco è stato prodotto da Dave Sitek: “Un disco simile – ha precisato Liam – non sarebbe stato possibile con gli Oasis perchè Noel voleva sempre avere il controllo di tutto, pensava di essere lui il produttore”.

Il che già di per sè suggerisce che per gli Oasis non ci sarà nessun futuro. Almeno, “non oggi”.

I Video di Soundsblog