Limp Bizkit in concerto a Milano: foto, video, live report – 21 Giugno 2013

Il gruppo rap-metal americano scalda a dovere l’Alcatraz.

Cosa c’è di meglio che iniziare l’Estate con un concerto dei Limp Bizkit? C’è qualcosa di più caldo e festaiolo? Ecco quindi che il 21 Giugno l’Alcatraz si riempie (e per fortuna esiste l’aria condizionata) per rendere tributo a Fred Durst e soci. Non ci sono band di supporto, non ci sono frivolezze: alle 21 in punto parte l’intro e i musicisti salgono sul palco, fra le urla dei fan. Il primo a presentarsi è il chitarrista Wes Borland, il “re della sobrietà”, per l’occasione con il corpo completamente pitturato di nero ed una maschera di carnevale con le luci in faccia. A seguire, Fred arriva e inizia a scaldare il pubblico. Non si parte con Rollin’, come invece è successo in quasi tutte le date del tour, e anzi quella canzone non è proprio inserita in scaletta: le setlist dei Limp Bizkit cambiano di giorno in giorno, gli va dato atto di non suonare mai gli stessi brani e non seguire mai lo stesso ordine, ma mancanze come Rollin’ o Boiler pesano parecchio, soprattutto se si tiene conto che dei 90 minuti a disposizione (c’era anche un enorme display luminoso, sul palco, a indicare il conto alla rovescia dall’inizio del concerto fino al minuto zero, la fine dello show) quasi 20 sono andati via con delle cover (la più apprezzata quella dei Rage Against The Machine, per la cronaca).
Dopotutto, Fred a metà concerto reagisce ai cori in favore dei Limp Bizkit ringraziando il pubblico ma scusandosi, perchè i veri Limp non sono potuti venire e loro ne sono la cover band. Fra le altre ‘chicche’ uscite dalla bocca di Fred, l’invito a smetterla di lanciare scarpe sul palco, in favore di reggiseni e mutandine. Solo femminili, grazie.

La risposta del pubblico, dicevamo, è caldissima, con cori in favore della band che scoppiavano in ogni pausa, e un pogo che rivaleggia con quello visto per gli Slayer solo qualche giorno prima nello stesso locale.
C’è anche il tempo per far succedere una delle cose più rare in Italia: una ragazza viene presa sulle spale del ragazzo e mostra le tette alla band. Roba che nemmeno gli Steel Panther ci sono riusciti, e a memoria erano anni e anni e anni che non si verificava. Complimenti alla ragazza – e mi, spiace, ma non abbiamo fatto in tempo a scattare una foto…
Da segnalare, ai lati del palco durante il concerto, una sfilza di modelle a ballare al ritmo dei Limp, e la presenza di J.Ax e qualche membro dei Gemelli Diversi.

Limp Bizkit concerto Alcatraz, Milano, 21 Giugno 2013. Foto di Paolo Bianco

fred durst Limp Bizkit concerto Alcatraz, Milano, 21 Giugno 2013. Foto di Paolo Bianco
wes borland Limp Bizkit concerto Alcatraz, Milano, 21 Giugno 2013. Foto di Paolo Bianco
Limp Bizkit concerto Alcatraz, Milano, 21 Giugno 2013. Foto di Paolo Bianco
Limp Bizkit concerto Alcatraz, Milano, 21 Giugno 2013. Foto di Paolo Bianco
Limp Bizkit concerto Alcatraz, Milano, 21 Giugno 2013. Foto di Paolo Bianco
Limp Bizkit concerto Alcatraz, Milano, 21 Giugno 2013. Foto di Paolo Bianco
Limp Bizkit concerto Alcatraz, Milano, 21 Giugno 2013. Foto di Paolo Bianco
Limp Bizkit concerto Alcatraz, Milano, 21 Giugno 2013. Foto di Paolo Bianco
Limp Bizkit concerto Alcatraz, Milano, 21 Giugno 2013. Foto di Paolo Bianco
Limp Bizkit concerto Alcatraz, Milano, 21 Giugno 2013. Foto di Paolo Bianco
pubblico Limp Bizkit concerto Alcatraz, Milano, 21 Giugno 2013. Foto di Paolo Bianco

Tantissime altre foto del pubblico, e delle prime file, si trovano sulla pagina Facebook di MusicaMetal-Soundsblog, pronte per essere taggate. Provate a cercarvi…

I Video di Soundsblog