PJ Harvey vince il Mercury Music Prize 2011

PJ Harvey vince il Mercury Music Prize 2011


Vittoria a sorpresa. Non che sia facile capire ogni anno chi la spunterà ai “Mercury Prizes“, da sempre fra i premi più imprevedibili quando si tratta di incoronare il disco vincitore. ‘Stavolta tra i candidati in lizza c’erano Anna Calvi, gli Elbow e l’omonimo esordio di James Blake. Dischi che hanno ottenuto molto successo sia negli States che in UK: a spuntarla però è stata PJ Harvey con il suo “Let England shake”.

Un album sicuramente non facile, ma capace di arrivare anche a chi è abituato a sonorità più vicine al mainstream per due ragioni fondamentali: la qualità della scrittura e una produzione decisamente riuscita. “Spero di essere di nuovo qui fra altri dieci anni con un altro disco”, ha dichiarato PJ “perché è davvero importante continuare a realizzare dei lavori che siano rilevanti non solo per me stessa, ma anche per altre persone”.

PJ Harvey si riferisce alla sua precedente vittoria, da cui è trascorso un decennio, avvenuta in un giorno decisamente nefasto: l’11 settembre del 2001. Con questo secondo Mercury, diventa inoltre l’unica artista ad essersi aggiudicata il premio due volte. Applaudiamo alla scelta della giuria (tra cui c’era anche Corinne Bailey Rae) e vi rimandiamo ai post su Soundsblog con cui vi abbiamo raccontato il disco.

I Video di Blogo

Diodato in concerto al Musicastelle Outdoor di Saint-Barthèlemy, in Valle d’Aosta