21 celebri canzoni ispirate da amici, fidanzate e persone famose (tra cui Madonna, Alanis Morisette e i Beatles) – Video

Beatles, Alanis Morisette, Madonna, Peter Gabriel: canzoni e video di artisti che si sono ispirati a persone conosciute o amate

Una delle fasi fondamentali di ogni genere d’arte è l’ispirazione. Che sia per scrivere un libro, dipingere una tela o comporre una canzone. Solitamente, l’autore deve trarre spunto da qualche fonte, da un suo personale pensiero, da un suo stato d’animo o da qualche evento esterno che lo ha condizionato.

In questo post vogliamo parlarvi di come la fonte di ispirazione, in questo caso, siano state terze persone che, nel bene o nel male, hanno permesso al cantante di esprimere le proprie emozioni e di conquistare il successo con la creazione di un brano.

Leggete dopo il salto chi hanno avuto come fonte questi 21 artisti. E, alla quale, forse saranno sempre in debito:

Billy Joel – Uptown Girl. Cover anche nota da parte dei Westlife, l’originale brano era stato ispirato dalla fidanzata dei tempi di Joel. E non era proprio ‘sconosciuta’: si parla della modella Elle Macpherson. E quando la storia tra i due è finita, il cantante l’ha poi dedicata a Christie Brinkley

George Harrison – Something. E’ stata scritta in onore alla sua compagna, Pattie Boyd.

Eric Clapton – Wonderful Tonight. Al centro della canzone c’è Pattie Boyd. Ma, cosa curiosa, non è stata scritta ai tempi in cui erano fidanzati, bensì dopo la fine della loro relazione.

Madonna – Miles Away. Scritta su Guy Ritchie, pochi mesi prima della loro rottura pubblica.

Peter Gabriel – In Your Eyes: scritta e dedicata alla sua fidanzata Rosanna Arquette

Alanis Morisette – You Oughta Know. Parla del suo ex fidanzato Dave Coulier

Lori Lieberman – Killing Me Softly. Brano reso famoso poi da Roberta Flack, è stato originariamente interpretato da Lori che ha scritto il brano ispirata da Don McLean

Paul McCartney – Maybe I’m Amazed – Ispirato da sua moglie Linda.

The Beatles – Hey Jude. Paul McCartney fu ispirato per questa canzone dopo un giro in macchina con Julian (anche chiamato Jules), figlio di John Lennon e, ai tempi, in crisi per l’intenzione di divorziare da parte dei suoi genitori.

Elton John – Philadelphia Freedom. Scritta per l’amico, Billy Jean King, giocatore di tennis professionista


David Bowie – Kooks.
A ispirare il cantante è stata la nascita del figlio Duncan. Ha anche ammesso di aver ascoltato molto Neil Young ai tempi e ha ricondotto a lui lo stile musicale utilizzato per il brano.

Leonard Cohen – Chelsea Hotel – Scritta per la sua storia con Janis Joplin

Guns ‘N Roses – Sweet child of mine. Axl Roses la scrisse per la sua fidanzata Erin Everly

Bruce Springsteen – Terry’s Song. Composta in seguito alla morte del suo carissimo amico Terry Magovern.

Neil Young – My my, Hey hey. Nata in seguito alla morte di Johnny Rotten, membro dei Sex Pistols. Ulteriore curiosità: il pezzo “It’s better to burn out than to fade away” viene ricondotto alla vicenda del suicidio di Kurt Cobain.


Stevie Wonder – You Haven’t Done Nothing.
Nessun amico o fidanzata: in questo caso, il cantante ha voluto esprimere la sua aperta opposizione al governo di Richard Nixon.

Elvis Costello – Tramp the dirt now. Altra dedica politica, questa volta diretta a Margaret Thatcher

Sting – Englishman in New York. Al centro della canzone l’amico scrittore Quentin Crisp


The Rolling Stone – Angie
. Alcune voci dicono sia stata dedicata a Angie Bowie, la moglie di David. Ma in verità sarebbe stata scritta da Keith Richards sul suo abuso di eroina e la sua disintossicazione dopo la nascita della figlia Dandelion Angela.

Bob Dylan – Hurricane. Composta sulla storia di Rubin “The Hurricane” Carter, pugile , coinvolto in un caso di triplice omicidio

Aimee Mann – Just Like Anyone. Dedicato alla morte del poeta e cantante Jeff Buckley

I Video di Blogo

Alessandro Cattelan, Ce la faremo

Ultime notizie su Madonna

Tutto su Madonna →