Amy Winehouse: la sua collezione Fred Perry in vendita con i diritti alla “Amy Winehouse Foundation”

Amy Winehouse: la sua collezione Fred Perry in vendita con i diritti alla “Amy Winehouse Foundation”


Tra le tante iniziative che sono seguite (e seguiranno, statene certi…) alla scomparsa di Amy Winehouse, fa piacere vederne una che non solo non somiglia troppo a mero sciacallaggio, ma sottolinea un aspetto interessante e apparentemente marginale della carriera dell’artista. Oltre al suo indubbio talento, alla voce incredibile, Amy Winehouse è stata anche una vera e propria icona, nel senso letterale del termine.

Il suo stile – una versione attualizzata della moda imperante tra le soul-girls degli anni ’60 e ’70 – l’ha resa immediatamente riconoscibile. La pettinatura esagerata, il trucco eccessivo: incredibile come sul finire degli anni ’00 un personaggio sia riuscito ad essere così fuori dal tempo e, contemporaneamente, modernissima.

Lo avevano capito bene quelli del celebre (‘storico’ è forse un termine più adatto) marchio Fred Perry che da sempre veste gli artisti più importanti e interessanti del Regno Unito. Tanto da aver lanciato una collezione ispirata al suo “Back To Black” con insistite atmosfere sixties negli abiti e negli accessori. Ora il brand ha deciso di pubblicizzare nuovamente la vecchia linea e una nuova (precedentemente realizzata con la Winehouse), con il benestare di Mitch Winehouse:

Quando la Fred Perry è venuta da noi a chiederci cosa volessimo fare con la nuova collezione, è stato naturale dirgli di continuare. Ad Amy era piaciuto lavorare su entrambe le collezioni e avrebbe voluto che fossero uscite.

Al tutto aggiungete che le royalties e i proventi dei diritti delle collezioni saranno donati alla Fondazione Amy Winehouse (che verrà inaugurata a breve nella casa della cantante), con il marchio che si è impegnato a fornire un contributo annuale alla raccolta benefica. Un modo intelligente e utile per celebrare degnamente la sua memoria.