I Coldplay omaggiano Amy Winehouse con un tributo dal vivo

I Coldplay omaggiano Amy Winehouse con un tributo dal vivo

C’è poco da dire sulla morte di Amy Winehouse che non sia già stato detto. E’ solo un triste spreco. Metteremo da parte la terribile ironia e lasceremo che gli australiani cantino in coro.

Lo avevano annunciato e così è stato: durante il loro show allo “Splendour In The Grass festival” in Australia, Chris Martin e i suoi Coldplay hanno aggiunto una intro a “Fix you”. Un unica nota di organo a volume bassissimo, solo per dare l’intonazione. Poi la voce che – quasi esitante – accenna: “They tried to make me go to rehab but I said ‘no, no, no’ / Yes I’ve been black but when I come back you’ll know know know…” e il pubblico che lo segue nel sing-along.

Intanto prosegue la caccia alle indiscrezioni su “LP5“, nome ‘in codice’ del prossimo lavoro della band in uscita ad ottobre. Voci di corridoio, fughe di notizie, un titolo dato – quasi – per certo. Una risposta, decisamente ironica, arriva da Gwyneth Paltrow. L’attrice e compagna di Chris Martin ha infatti postato dal suo account su Twitter una dichiarazione non proprio elegante, ma che rende bene l’idea: “Who do I have to bang to get an advance copy of the new @coldplay album? I mean, really” (Chi devo scoxxrmi per avere una copia promozionale del nuovo album dei Coldplay? Dico sul serio.). Capito il messaggio?