Tanti Auguri Skin, leader degli Skunk Anansie e con una parentesi da solista – Video

Deborah Anne Kyer, in arte skin, compie 44 anni il 3 agosto 2011

Oggi è il compleanno di Deborah Anne Dyer, in arte Skin, nata nel 1967 a Brixton. Famosa grazie agli Skunk Anansie, formati nel 1994, dal 2001 al 2009 è stata anche una cantante solista, per poi decidere di tornare, negli ultimi tempi, insieme al gruppo con cui è esplosa.

Skin è apparsa nel film Strange Days dove ha eseguito con la sua band il brano Selling Jesus. Ha collaborato anche con Marlene Kuntz nella canzone ‘La canzone che scrivo per te’ e come colonna sonora del film “Parlami d’amore” di Silvio Muccino con il brano Tear Down These Houses.

Di lei si parlò molto anche per la sua conclamata bisessualità. Ha ammesso di provare attrazione e di essere andata a letto sia con uomini che con donne. Ecco cosa aveva dichiarato, diretta come sempre e per qualcuno volutamente provocatoria, nel 1999 durante un’intervista:

Non chiamatela eterosessuale…

“Quando hanno saputo che andavo a letto con delle donne, hanno scritto che sono una lesbica. Non è esatto, anche se la definizione non mi indigna; però mi chiedo se non sia usato come insulto, visto che ho sempre detto che vado a letto anche con gli uomini. Io sono orgogliosa di essere chiamata lesbica, e di essere chiamata bisessuale. Basta che non mi diano dell’eterosessuale”

Spesso in Italia, ha molti amici nel nostro paese e torna spesso per cantare ed esibirsi. Era stata anche giudice nel programma X Factor, su Rai Due, e in merito a quell’esperienza la ricorda con affetto, parlando anche di differenze tra la versione inglese e quella italiana:

“E’ stato esilarante, avevo la traduzione nelle orecchie tutto il tempo. Abbiamo scherzato molto con i ragazzi nel backstage. Io non so come facciano a reggere la tensione, è spaventoso! Io non sarei capace di farlo! I concorrenti italiani discutono molto di più. Fanno molto chiacchiericcio dietro le quinte e mettono in discussione il parere dei giudici. In Inghilterra sono molto più remissivi, sembra che dicano sempre :”Oh sono felice di essere qui. Oh grazie giudici per avermi detto che sono un idiota”. In Italia invece la reazione è “Mi hai detto che sono un idiota? Dillo a tua madre!”. Se uno fa così in Inghilterra lo sbattono fuori dallo show”

Il ritorno della cantante negli Skunk Anansie non suona come un modo per seguire la moda delle reunion, tanto in voga. Tra i componenti sembra esserci davvero affetto e stima. Non per niente, ecco quello che ha detto recentemente Cass, il bassista della band, alla vigilia del loro concerto del 6 luglio a Udine:

“Skin è unica. Senza Skin non ci sarebbero gli Skunk Anansie, questo è chiaro. Il resto della band è importante, ma lei è stupefacente, un riferimento costante, la nostra mascotte e la persona in cui il pubblico si identifica. Credo che sul palco non ci sia, nel mondo, nessuno migliore di lei”

Nel post abbiamo messo il video di una delle sue canzoni più conosciute e amate nella formazione con gli Skunk Anansie (“Secretly”) e da solista (“Trashed”).

Rispecchiano anche le vostre canzoni preferite delle sue due vite artistiche?

I Video di Soundsblog