Heineken Jammin’ Festival 2011: ultima giornata

Heineken Jammin’ Festival 2011: Pretty Reckless, Noemi, Vasco Rossi


Si è concluso ieri l’Heineken Jammin’ Festival 2011 con l’esibizione di Vasco Rossi che ha riportato il grande pubblico al Parco San Giuliano di Mestre. Oltre 40 mila gli spettatori per il Blasco che hanno fatto registrare il quasi tutto esaurito. Prima di Vasco è salito sul palco il gruppo capitanato da Taylor Momsen, i Pretty Reckless. La Momsen si è esibita con un abitino nero totalmente aperto e nude look con solo due cerotti incrociati a coprirle il seno.

Un concerto che però ha lasciato la stessa Taylor con l’amaro in bocca, tutti i cori erano per Vasco Rossi, le canzoni Light Me up, Goin’ Down, Just Tonight, My Medicine e Make Me Wanna Die sono passate quasi del tutto inosservate. Non sono bastate le mosse sexy della cantante per attirare su di sé l’attenzione.

È il turno di Noemi che sale sul palco consapevole che il pubblico non è li per lei, ma canta e si diverte ugualmente. Tra le canzoni suonate spiccano L’amore si odia, Briciole, Vuoto a perdere (scritta da Vasco) e le cover, Could You Be Loved e Tainted Love. Una buona voce e una buona presenza scenica per la cantante di X-Factor, peccato per il pubblico non molto entusiasta.

Sul palco è la volta degli All Time Low, gruppo pop punk/emo-pop americano, che sfoggiando la bandiera italiana strappano qualche applauso in più. Tra le canzoni suonate citiamo, Time Bomb, Weightless e Lost In Stereo.

Dopo tutta questa introduzione è il momento di parlare di Vasco Rossi, gli oltre 40 mila erano solo per lui e tra questi c’era anche Zucchero. Il Rocker italiano per eccellenza ha acceso gli animi, il pubblico era foderato di magliette, braccialetti, bandane e cantava a squarcia gola tutti i suoi successi. Molte le canzoni suonate, un lunghissimo medley che ha fatto contenti tutti, spettatori e organizzatori. La fine del millennio, Gli Spari Sopra, Canzone, Vivere Non è Facile, Un senso e Albachiara sono state la canzoni più apprezzate ma tutto il concerto in generale è stato un tripudio di applausi e urla.

Le considerazioni finali son presto dette, il festival è stato salvato da Vasco Rossi che è riuscito da solo a far andare quasi in pari l’organizzazione dell’HJF. Roberto De Luca, organizzatore del festival, è soddisfatto della zona, anzi ne è quasi innamorato, e ha già fatto trapelare che anche il prossimo anno l’Heineken Jammin’ Festival si terrà al parco San Giuliano. Ribadendo i concetti già espressi negli altri articoli, l’unica cosa che serve a questo festival sono gli artisti. Non basta il solo Vasco Rossi per richiamare il pubblico delle grandi occasioni, servono artisti internazionali, infatti l’anno scorso è stato un grande evento rock tra i più belli in Europa.

Heineken Jammin’ Festival 2011: Pretty Reckless, Noemi, Vasco Rossi

Heineken Jammin’ Festival 2011: Pretty Reckless, Noemi, Vasco Rossi
Heineken Jammin’ Festival 2011: Pretty Reckless, Noemi, Vasco Rossi