I will Survive di Gloria Gaynor per l'Europride 2011 - Notizie e qualche piccola curiosità - Video

Oggi a Roma arriverà Lady Gaga ad allietare il corteo e a parlare a favore dei diritti lgbt. Mentre vi ricordiamo la diretta che seguirà Queerblog, in omaggio a questo evento internazionle, vi postiamo il video I Will Survive, una delle canzoni più amante dal mondo Lgbt. E' diventata un inno al non arrendersi, al "sopravvivere" inteso in senso orgoglioso e dignitoso, nonostante le difficoltà. Inizialmente il brano venne indicato come canzone da "girl power" (a causa della risposta della protagonista ferita dalla fine della storia d'amore) per poi essere adottata anche dalla comunità gay.

Ecco qualche curiosità che potete leggere dopo il salto:


    Inizialmente questo brano doveva solo essere una B side che accompagnava la cover di Substitute dei Righteous Brothers. Ma i deejay iniziarono a trasmetterla sempre più, fino a quando vennero stampate nuove copie come traccia A.
    Nel 1980 vinse il Grammy come "Miglior canzone disco". E fu anche l'unico anno in cui venne consegnato questo premio a tale categoria.
    Divenne ancora più cult negli anni successivi per essere ripresa dal film "Priscilla la regina del deserto"
    Nel 1996 i Cake ne fecero una cover di discreto successo e nel 2000 Robbie ne usò le basi per la canzone Supreme. Oltre a loro fu ricantata anche da Diana Ross, Shirley Bassey, Billie Jo Spears, Selena, Chantay Savage, Antony and the Johnsons e gli Hermes House Band
  • shares
  • Mail