Liam Gallagher e il film sui Beatles: “Voglio Johnny Depp”

Liam Gallagher produce un film sui Beatles e vuole Johnny Depp come attore

Il titolo completo è “The Longest Cocktail Party: An Insider’s Diary of the Beatles, Their Million-dollar Apple Empire and Its Wild Rise and Fall”: ovvero il libro di Richard DiLello (che arrivò alla Apple quando era uno studente appena ventitreenne) pubblicato nel 1973 dalla Playboy Press e ora acquistato dalla In 1 Productions che lo trasformerà in un lungometraggio annunciato per il 2012 insieme alla Revolution Films.

Indovinate un po’ chi si ‘cela’ dietro la In 1 Productions? Esatto, proprio Liam Gallagher che vuole assolutamente esordire come produttore realizzando la pellicola. Semmai mancassero i motivi per l’ennesima faida tra i fratellini più rissosi al mondo, sappiate che Noel e Liam sono entrambi innamoratissimi del libro da sempre (lo definirono “fucking brilliant”, col solito aplomb che li contraddistingue) e parlano del progetto da anni.

L’ha spuntata (almeno pare) Liam che oltretutto ha manie di grandezza. Nel ruolo dell’addetto stampa Derek Taylor, arcinoto giornalista e critico, presente in tutti i momenti fondamentali della carriera dei Fab Four (e di altre grandi band come i Byrds), vuole assolutamente Johnny Depp. Tutto vero? Sembra proprio di sì, anche perché Mr. Beady Eye è volato fino a Cannes per rispondere a qualche domanda durante il festival. Sentite qui:

“Mi piace il fallimento, la tristezza di qualcosa che è così grande. È la vita – le cose brutte càpitano. Devi prendere le poche cose buone e quelle cattive o orrende e devi mescolarle insieme. E’ quello che sto tentando di fare io […] Non ho intenzione di fare film sulle balene e le sopracciglia trasandate”. Il resto dell’esilarante articolo del Guardian è qui.