Lo sfortunato ‘caso’ Blind Fool Love: cancellati dai vertici della classifica FIMI

Il “caso” è scoppiato puntuale anche tra voi -attentissimi- lettori di SoundsBlog ieri, alla pubblicazione dell’ aggiornamento settimanale di vendita degli album: la FIMI ha confezionato l’ultimo pasticcio (di una discreta serie, va constatato!) pubblicando sul proprio sito, nell’arco di poche ore, due classifiche diverse. Diverse in cosa? Nella gerarchia dei nomi in lista, naturalmente.

di piero

Il “caso” è scoppiato puntuale anche tra voi -attentissimi- lettori di SoundsBlog ieri, alla pubblicazione dell’ aggiornamento settimanale di vendita degli album: la FIMI ha confezionato l’ultimo pasticcio (di una discreta serie, va constatato!) pubblicando sul proprio sito, nell’arco di poche ore, due classifiche diverse.

Diverse in cosa? Nella gerarchia dei nomi in lista, naturalmente. E non ai margini della Top-100, badate bene, ma nella zona nevralgica della chart. Alla posizione 2 dietro soltanto al dominatore Vasco Rossi, dove prima hanno fatto ingresso e poi son scomparsi i Blind Fool Love, un trio emo/pop di giovani toscani (foto in alto) mandati in paradiso dai propri fans ma cancellati d’ufficio. Per una norma -si è saputo dopo- del regolamento.

I fatti sono andati chiarendosi col tempo, la sintesi del discutibile procedimento è la seguente: il disco dei BFL ha effettivamente venduto più di Capossela, Modà e via a seguire nell’ultima settimana di rilevamenti…ma la performance è stata invalidata poiché è in commercio sugli scaffali di una sola catena di videogiochi e musica (la GameStop) e a quanto pare una cosa del genere non è ammessa. Quindi via, scomparsi dai dati ufficiali. Le vendite ci son state, intendiamoci; solo non ne viene (più) tenuto conto. Il Pianto è un prodotto che nei fatti tira ma nella classifica non compare. Vien da chiedersi: la “norma-cancellino” è giusta? Si può pensarla in un modo o nell’altro ma in fin dei conti, essendo appunto una regola e presumibilmente non è spuntata fuori dal nulla, ma ci sarà sempre stata, va applicata finchè è in vigore. Il ‘problema’ vero semmai è stato un altro:

è stato quello di non applicarla da subito, di diffondere una chart viziata nei contenuti e tenerla online per ore, prima di accorgersi dell’errore e rimediare. Una leggerezza, chiamiamola così, che può capitare (ci mancherebbe) e capita prima o poi a tutti, ma che alla luce di questo e dei pregressi avvenimenti [abbiamo testimoniato diverse volte sul blog pubblicazioni anticipate o ritardate rispetto al solito, annunci smentiti poi dai fatti, ponti e festività che sovente interferiscono sui tempi del ‘servizio’] fa storcere il naso.

Un modus operandi “pasticcione” che francamente non depone a favore dell’immagine della Federazione, agli occhi del mercato in cui opera e prima ancora del pubblico che la segue, come testimoniato dai numerosi commenti alla chart di ieri.

Quanto a loro, agli invisibili Blind Fool Love, hanno digerito la cancellazione non senza tristezza ma con relativa sportività. Riportiamo news dal sito ufficiale della band:

Ragazzi, siamo il secondo disco più venduto della settimana, ma per una strana regola che non abbiamo ancora capito bene dopo 5 ore ci hanno tolti dalla classifica ufficiale. Pare che vendere un disco solo in una catena di negozi non valga (???!!).
Noi vi ringraziamo comunque e continuiamo a festeggiare per il risultato.

Eccoli infine nel video del singolo Il Pianto (Madrigale).

I Video di Blogo

Alessandro Cattelan, Ce la faremo

Ultime notizie su Italians Do It Better

Tutto su Italians Do It Better →