• Rock

Robert Pattinson scartato dalla casa discografica XL Recordings

Dopo le voci su una possibile parte nel film biografico su Jeff Buckley, l’attore hollywoodiano Robert Pattinson è stato clamorosamente scartato dalla casa discografica indipendente XL Recordings, verso la quale aveva manifestato pubblicamente interesse. Pattinson aveva dichiarato che se mai avesse intrapreso seriamente una carriera musicale, l’avrebbe voluto fare firmando un contratto con XL Recordings.

di david


Dopo le voci su una possibile parte nel film biografico su Jeff Buckley, l’attore hollywoodiano Robert Pattinson è stato clamorosamente scartato dalla casa discografica indipendente XL Recordings, verso la quale aveva manifestato pubblicamente interesse.

Pattinson aveva dichiarato che se mai avesse intrapreso seriamente una carriera musicale, l’avrebbe voluto fare firmando un contratto con XL Recordings. Purtroppo Richard Russell, il boss dell’etichetta discografica, la pensa molto diversamente, e scrive su Twitter:

«Credo che Robert Pattinson vorrebbe essere un musicita più che un attore. È più vicino a Dio. Però non credo di poterlo aiutare (Robert Pattinson, non Dio)»

Ricordiamo che Pattinson è un chitarrista e compositore, che ha scritto anche alcuni brani nella colonna sonora di Twilight. Evidentemente ciò non basta a convincere Richard Russell, che nella sua XL Recordings ha artisti del calibro di Radiohead, Beck, The Prodigy, The Racounters, M.I.A. e Badly Drawn Boy.

via | NME

I Video di Blogo

Luciano Ligabue, concerto a porte chiuse in omaggio di START