Sanremo 2011: il liveblogging della quarta serata

Ed eccoci pronti per commentare in liveblogging, sempre in compagnia dei nostri cugini di Tvblog, la quarta serata di Sanremo 2011, una delle puntate più attese per via dei duetti speciali che verranno eseguiti sul palco dell’Ariston. Vi ricordiamo inoltre che verrà proclamato anche il vincitore per la sezione Sanremo Giovani. Chi vincerà tra Serena


Ed eccoci pronti per commentare in liveblogging, sempre in compagnia dei nostri cugini di Tvblog, la quarta serata di Sanremo 2011, una delle puntate più attese per via dei duetti speciali che verranno eseguiti sul palco dell’Ariston. Vi ricordiamo inoltre che verrà proclamato anche il vincitore per la sezione Sanremo Giovani. Chi vincerà tra Serena Abrami, Roberto Amadè, Raphael Gualazzi e Micaela? Manca poco per scopririlo. Buona visione, buon ascolto e buona lettura. A seguire intanto la scaletta, rivista, delle esibizioni.

– Emma con i Modà con Francesco Renga – Arriverà
– Madonia e Battiato con Carmen Consoli – L’alieno
– La Crus con Nina Zilli – Io confesso
– Tricarico con il coro di voci bianche Si La Sol – Tre colori
– Nathalie con L’Aura – Vivo sospesa
– Luca Barbarossa con Raquel Del Rosario con Neri Marcorè – Fino in fondo
– Roberto Vecchioni con PFM – Chiamami ancora amore
– Van De Sfroos con Irene Fornaciari – Yanez
– Max Pezzali con Lillo e Greg – Il mio secondo tempo
– Giusy Ferreri con Francesco Sarcina – Il mare immenso
– Anna Tatangelo con Loredana Errore – Bastardo
– Al Bano con Michele Placido – Amanda è libera

Ore 21:17. Si parte con un bel valzer collettivo che fa molto flashmob. Idea simpatica!

Ore 21:25. Luca Barbarossa con Raquel Del Rosario con Neri Marcorè – Fino in fondo


Dopo un lungo e noioso quadretto comico inizile si parte con l’esecuzione (sotto sollecitazione di Gianni Morandi). Neri Marcorè si limita a strimpellare la chitarra e quindi ad accompagnare i due cantanti che con questo pezzo hanno un pò stufato: più lo si sente più ci si accorge che offre pochi spunti di riflessione musicali. Ed è un peccato sprecare una bella vocalità come quella di Raquel. Voto:4

Ore 21:37. La Crus con Nina Zilli – Io confesso


Già dalla partenza la canzone incomincia a guadagnare punti: Ninza Zilli conferisce quel tocco in più ad un pezzo che ascolto dopo ascolto si fa apprezzare. Peccato per le armonizzazioni mancate nel ponte al ritornello: avrebbero apportato all’esecuzione più pepe (per fortuna però sono state eseguite nel ritornello). Adoro il mood interpretativo della Zilli. Per il finale ci voleva forse un’apertura di amalgama vocale. Voto: 6 e mezzo/7

Ore 21:44. Anna Tatangelo con Loredana Errore – Bastardo

La Tatangelo ha prestato l’abito della prima serata a Loredana. Questa anche vocalmente stasera sembra più “uomo” del solito. La sua interpretazione del ritorenllo si fa preferire a quella di Anna: ottima energia ed intensità. Interessante il dualismo delle due interpretazioni: più isterica quella di Miss Errore, più pacata quella di Mrs D’Alessio. Perchè nessuna armonizzazione? Avrebbero potuto farla. Voto:7 meno

Ore 21:50. Max Pezzali con Lillo e Greg – Il mio secondo tempo


Esordio swing della canzone: molto Broadway. Simpatica esecuzione. Finalmente una versione rivisitata di un brano sanremese. Piacevoli Lillo e Greg. Qualcuno da lassù ci ha ascoltato: Pezzali è vestito decentemente. Voto: 6+

Ore 21:56. Tricarico con il coro di voci bianche Si La Sol – Tre colori


Un ulteriore plauso per la mise di Tricarico. La canzone continua a non trovare il mio gradimento e nemmeno l’apporto dei bambini riesce a portare qualcosa in più. Voto: 5 meno.

Ore 22:24. Giusy Ferreri con Francesco Sarcina – Il mare immenso


Come riciclare i vestiti del video: ce lo spiega Giusy Ferreri. Bisogna dire però che la strofa è difficile da cantare (ci riferiamo al fraseggio ed alla modulazione): anche Sarcina ci casca, soprattutto nella prima parte. Stanno bene insieme. Buona la sincronia e la sintonia. Voto:7

Ore 22:32. Madonia e Battiato con Carmen Consoli – L’alieno


Il pezzo incomincia ad entrare in testa, soprattutto il ritornello, questa volta cantato dalla cantantessa che conferisce al brano quella sua personalità musicale inconfondibile. Finalmente Battiato in versione non “aliena”, da “vedente” e da cantante che si concede al pubblico. Ah no, mi sbagliavo: si è trattato solo di un miraggio, è ritornato infatti subito al piano. Ma per fare cosa? Per non suonarlo e per andare via subito. E perchè la Consoli ha cantato così poco? No, non ci siamo. Voto:6

Ore 22:39. Nathalie con L’Aura – Vivo sospesa


Le migliori fin’ora. Sofisticatezza, eleganza, ottime armonizzazioni e carisma musicale da goduria: ecco cosa caraterizza l’esibizione. La canzone è probabilmente una delle migliori e si candida alla vittoria (voti di Al Bano ed Emma permettendo). L’Aura con quei suoi vocalizzi fa venire la pelle d’oca. Buona la scelta di far restare Nathalie “sopra” nelle armonizzazioni. Voto: 7 e mezzo

Ore 22:58. Roberto Vecchioni con PFM – Chiamami ancora amore


Ma che bell’arrangiamento. Molto più giovanile rispetto all’originale. Esecuzione rockeggiante che si fa ben ascoltare. Qualcosa non convince a pieno però ma non riesco ad individuare cosa. Voto: 6 e mezzo

Ore 23:10. Take That time. Nessuna lancia un bel perozoma sul palco come accadeva negli anni ’90? No. Cantano dal vivo. Menomale! Gary Bralow dal vivo è qllo più intonato. Robbie se la cava per il suo carisma. Gli altri come al solito fanne le belle statuine limitandosi a cantare le armonizzazioni, concezione da boyband tipica dello scorso decennio. A parte qualche sputo eccessivo di Robbie, l’esibizione è stata gradevole.

Ore 23:20. Van De Sfroos con Irene Fornaciari – Yanez


Inutile dire che Irene sa cantare. La voce femminile si addice ad un pezzo del genere. Forse però non si fa gradire la sovrapposizione delle voci senza armonizzazione. Voto: 6 e mezzo

Ore 23:33. Al Bano con Michele Placido – Amanda è libera


Si parte con l’introduzione recitata di Placido. Scontata! Partenza sotto volume per Al Bano (almeno abbiamo scongiurato il pericolo “rottura di microfono” e pure di un’altra cosa). La canzone è orecchiabile ma… non voglio essere ripetitivo ma in Italia dobbiamo evolverci con la musica. Voto:5

Ore 23:40. Emma con i Modà con Francesco Renga – Arriverà


Ritornello un ottva sotto per Renga. Va bene così: da al brano più dolcezza. Lui è bravissimo: da brividi. Buona la strategia di rendere meno rock e con meno batteria la versione. Lei mantiene il palco benissimo. Una delle migliori esibizioni assieme a quella di Nathalie. Ed i talent continuano a proporre musica migliore. Voto: 7 e mezzo

Momento Sanremo Giovani. Per loro è la finale.

Ore 23:48. Micaela – “Fuoco e cenere”. Incredibile: non viene assolutamente da pensare, vedendola e sentendola, che abbia partecipato fino a poco tempo fa a “Ti lascio una canzone”. Bei fraseggi, quasi da artista navigata. Solita canzone sanremese che però non si fa odiare, anzi: lei riesce ad eseguirla benissimo, con molta purezza d’animo. A volte i vocalizzi “r’n’b” non sono pulitissimi così come anche l’intonazione in alcuni punti ma possiamo sorvolare. Voto:7

Ore 23:58. Raphael Gualazzi. Farà strada il ragazzo. Spero solo che non si crisrallizzi a lungo nello stesso personaggio. E’ pur vero però che comunque per lui non è possibile evolversi in continuazione alla, come dire, Anna Oxa: rimarrà sempre nello stesso genere (per fortuna). Quello che voglio intendere è che per il futuro si richiede anche qualcos’altro, sempre sulla stessa linea musicale ovviamente. Voto: 7 e mezzo

Ore 00:03. Roberto Amadè – “Come Pioggia”. Perchè stasera ha la chitarra? Per fare vedere che sa anche suonare? Anyway… La sua sensibilità vocale è il suo punto forte: trascinante. Esibizione sottile, calda ed avvolgente. Forse Roberto meriterebbe la vittoria più di Raphael, cantante che comunque a lungo andare potrebbe stancare. Voto: 7 e mezzo

Ore 00:10. Serena Abrami – “Lontano da tutto”. Non c’è nulla da fare: la canzone non mi prende. E’ raffinata sia l’esecuzione che la sua vocalità però non riesco a fare entrare il brano nelle mie preferenze. Il pezzo ha anche una buona struttura ed una buona scrittura (Nicolò Fabi si fa sentire), ma continua a non piacermi, forse perchè non spicca mai il volo e non c’è uno stacco che scuota un pò. Voto: 6

Ore 00:30. Classifica Provvisoria Sanremo Giovani. Quarto posto per Serena, terzo per Amadè, secondo per Micaela, primo Raphael. La golden share, votazione delle radio ed orchestra, premia ancora Raphael che quindi vince la 61esima edizione della sezione di Sanremo Giovani.

Ore 00:52.Eliminazione dei big. Vanno a casa Tricarico e Max Pezzali. Il liveblogging finisce qui. Grazie per averci seguito.

Ultime notizie su Italians Do It Better

Tutto su Italians Do It Better →