Sanremo 2011: eliminati Anna Oxa e Patty Pravo per i big, Btwins e Marco Menichini per le nuove proposte

Eccola urlante in tutto il suo dolore per l’eliminazione dalla 61esima edizione del Festival di Sanremo. Perchè l’hanno lasciata a casa? Perchè è stato snobbato l’unico slancio musicalmente emancipato di questa kermesse? Perchè tanto astio nei confronti di un personaggio potente, carismatico, professionale ed emozionante? Cosa non è andato? Non lo sapremo mai. C’è chi


Eccola urlante in tutto il suo dolore per l’eliminazione dalla 61esima edizione del Festival di Sanremo. Perchè l’hanno lasciata a casa? Perchè è stato snobbato l’unico slancio musicalmente emancipato di questa kermesse? Perchè tanto astio nei confronti di un personaggio potente, carismatico, professionale ed emozionante? Cosa non è andato? Non lo sapremo mai.

C’è chi da la colpa al capello ed al look “trasgressivo” ma forse sono poco abituati a Lady Gaga che di successo invece ne ha tantissimo. Il solito popolo di Rai1 un pò datato che apprezza il papillon ed il tubino al posto del trucco pesante? Sarà… ma dispiace che debba farne le spese la buona musica.

Oltre alla Oxa è stata eliminata Patty Pravo: in questo caso però non si ha nulla da obiettare. Aggiungiamo solo che la musica deve evolversi in Italia e sicuramente una figura come Al Bano impedisce tale circostanza.

Ricordando che passa il turno anche Anna Tatangelo, volgiamo lo sguardo ai giovani. Devo dire che c’è estrema soddisfazione, almeno per quello che mi riguarda. Eliminare i bambolotti scarni come i Btwins e Marco Menichini ad appannaggio di due belle voci come quelle del sensibilissimo Roberto Amadè (spero di sentir parlare di lui in futuro) e della talentuosa Micaela (reduce da “Ti Lascio Una Canzone”) è musica per le orecchie.

E domani continua la gara con i duetti speciali dei big e la gara delle nuove proposte rimaste in gara. Cosa accadrà? Di sicuro la serata è una delle più attese e susciterà molti pareri contrastanti.

Ultime notizie su Italians Do It Better

Tutto su Italians Do It Better →