Amici 10: i voti della seconda puntata del serale

Seconda puntata per il serale di “Amici”, talent show che in questa edizione sembra non coinvolgere pienamente lo spettatore. La colpa di questo forse è attribuibile anche ai partecipanti che, per quanto bravi possano essere, non riescono a convincere quanto quelli degli scorsi anni. Inoltre qualcuno sa spiegare come mai in questa stagione del programma

Seconda puntata per il serale di “Amici”, talent show che in questa edizione sembra non coinvolgere pienamente lo spettatore. La colpa di questo forse è attribuibile anche ai partecipanti che, per quanto bravi possano essere, non riescono a convincere quanto quelli degli scorsi anni.

Inoltre qualcuno sa spiegare come mai in questa stagione del programma non è stato ancora pubblicato l’album di inediti? Che vogliano conservare i brani per i rispetti ep dei ragazzi che usciranno verso la fine dello show? Sarà!

Proposta per far evolvere le esibizioni e quindi renderle più gustose (ne guadagnerà di sicuro anche il programma in sé per sé)? Abiti, scenografie e coreografie. X Factor docet. A seguire i voti della seconda puntata.

Prima prova canto: “Un passo indietro” – Antonio: non ho provato mai simpatia per la parte artistica di questo ragazzo. Nella canzone, dal punto di vista tecnico, non ha presentato particolari sbagli ma da qui al fattore “emozionare lo spettatore” ce ne passa di acqua sotto i ponti. E’ come se nelle sue note non ci fosse emozione, trasporto: non rompe il fatidico “muro” tra se ed il pubblico. Meritata quindi l’uscita dal programma. Voto: 5.
Annalisa: bella personalità ricca di calore, giusta enfasi, giuste intenzioni interpretative e quel pizzico di manierismi personali che la rendono unica. E’ lei la vera vincitrice di questa edizione? Voto: 7

Seconda prova canto: “Satisfaction” – Francesca: a volte la sua incontenibilità sbrodola e rende il suo personaggio, che potrebbe funzionare molto a livello discografico, assai prevedibile. Ad ogni modo si fa guarda e sentire dall’inizio alla fine e di questo gliene va dato atto. Voto: 6 e mezzo.
Virginio: bella sorpresa! L’ha cantata molto bene: a volte la semplicità paga più dell’eccentricità. Di sicuro per ciò che concerne la presenza scenica Francesca lo batte, ma per quanto riguarda il canto tanto di cappello per l’artista di “Davvero”: la sua compostezza gli ha fatto strada. Voto: 7 meno

Terza sfida canto: “Io vivrò senza te” – Annalisa: non ho molto gradito l’interpretazione iniziale in cui si è cimentata nel classico “parlato” che si usa per sfuggire al pericolo delle note basse difficili da prendere. Per il resto si rientra nel solito personaggio tremendamente interessante della cantante. Voto: 7.
Antonella: le note basse della parte iniziale sono difficili per chiunque, a maggior ragione per una voce femminile e pure Annalisa ci casca (almeno nelle primissime note). L’interpretazione è troppo enfatizzata: sgabello, mani, voce sofferente ed in alcuni tratti disperata. Voto: 6 meno

Quarta sfida canto: “Bohemian Rahpsody” – Annalisa: non è invincibile e quindi non può fare tutto bene. Questa canzone è uno dei suoi limiti. Ci vuole troppa grinta, troppa forza ed un cambio di registro notevole che sfocia nella dolcezza: non che lei non abbia queste qualità ma forse le sfrutta di solito in maniera diversa, una maniera che non va bene per questo tipo di brani. Voto: 5.
Virginio: bravissimo! Buonissima la parte iniziale. Voto: 7+

Quinta sfida canto: “Shain Of Fools” – Diana: swing e blues all’ennesima potenza. Qualcosa però non soddisfa. Qualche personalizzazione che è venuta a mancare forse? Voto: 6+.
Antonella: swing e blues qui sono meglio implementati. La grinta non ha sforato il limite della soglia massima di intensità, come spesso accade a chi vuole cantare questo genere di brani. Inoltre qui le personalizzazioni ci sono state. Voto: 7+

Sesta sfida canto: “Trouble” – Virginio: in questa tipologia di canzoni (flemmatiche e piene di falsetti) è nel suo mondo naturale. E’ un piacere ascoltarlo: la sensibilità, il tatto, la modulazione vocale e tanti elementi ancora hanno reso questa esibizione toccante. Voto: 7 e mezzo.
Annalisa: se Virginio è stato sublime, Annalisa ha saputo ben difendersi. Un po’ meno toccante la sua performance ma comunque di alto livello. Voto: 7

Settima sfida canto: “Without You” – Antonella: si vede che pezzi come questi sono quelli che meglio le stanno. Ma non siamo un po’stanchi di sentire talenti appartenenti al mondo femminile cimentarsi in questi brani strappalacrime, da karaoke e che oramai hanno poco di moderno? Voto: 6 e mezzo.
Diana: molto più precisa di Antonella. Inoltre ha meno spocchia (come personaggio), il che la fa guardare in modo di sicuro più positivo. Perde colpi però nella parte finale, quella dove si deve dimostrare di più. Voto: 6

Il migliore: Annalisa
Il peggiore: Antonio
Voto complessivo puntata: 6 e mezzo

I Video di Blogo

Sfera Ebbasta, Famoso il film (trailer)

Ultime notizie su Italians Do It Better

Tutto su Italians Do It Better →