David Lynch: iniziare a fare musica a 64 anni con due pezzi electropop

David Lynch

Del suo talento - anzi, usiamo le parole adatte: del suo genio - come regista è ormai quasi inutile dire altro. Della sua passione per la musica, specialmente quella indipendente e votata alla sperimentazione, sappiamo da anni. Dalla collaborazione decennale con il compianto sound designer Alan Splet per le colonne sonore dei suoi capolavori, fino alla firma su quella pietra miliare della discografia indie contemporanea che è "Dark Night Of Soul" con Danger Mouse e Sparklehorse.

'Stavolta però David Lynch ha deciso di fare le cose 'in proprio', cimentandosi alla non più giovanissima età di 64 anni, nella produzione di due brani electro e pubblicando un 12". Le due tracce sono "Good Day Today" e "I know": il singolo uscirà per l'etichetta - indipendente, ovvio - Sunday Best ed disponibile dall'altro ieri su iTunes.

Due pezzi abbastanza diversi, anche se con una matrice onirica (come dubitarne?) comune. "Good Day Today" ha un cantato pieno di effetti con una base quasi dancey, "I know" si muove invece in territori space-rock che ricordano quelli di certe produzioni anni '60 e '70, misti al trip-hop degli anni '90.

A questo indirizzo potete già ordinare un doppio vinile in edizione deluxe contenente una serie di remix realizzati dai maggiori produttori di musica elettronica degli ultimi vent'anni, l'artwork di Vaughan Oliver (storico graphic designer che ha fatto la storia della 4AD) con una stampa autografata, oltre a un cd con i brani e i remix presenti sul vinile. Di seguito, l'artwork e i due brani in streaming.

David Lynch Good Day Today
David Lynch Good Day Today
David Lynch Good Day Today
David Lynch Good Day Today

  • shares
  • Mail