• Rock

Salta la reunion dei Pink Floyd: “non suoniamo per i damerini”

I Pink Floyd hanno momentaneamente rinunciato alla tanto attesa reunion. L’evento di carità al quale avrebbero dovuto partecipare si terrà a casa dell’ereditiera Jemima Khan, e questo non è affatto piaciuto ai membri della band. A parlare è il batterista Nick Mason: «Questo particolare evento non è adatto a riformare i Pink Floyd. Mi piacerebbe

di david


I Pink Floyd hanno momentaneamente rinunciato alla tanto attesa reunion. L’evento di carità al quale avrebbero dovuto partecipare si terrà a casa dell’ereditiera Jemima Khan, e questo non è affatto piaciuto ai membri della band. A parlare è il batterista Nick Mason:

«Questo particolare evento non è adatto a riformare i Pink Floyd. Mi piacerebbe molto riunirci, ma questo è un evento caritatevole minore per gente in giacca e cravatta, e non ci pareva giusto dargli l’importanza che non ha solo perché tra il pubblico ci sarebbe stata Jenima Khan. Perché suonare per un branco di sofisticati damerini quando potremmo invece partecipare a eventi tipo il Live 8?»

La trentaseienne Jenima Khan è famosa sia per essere l’ereditiera di una immensa fortuna, sia per aver sposato l’ex giocatore di cricket Imran Khan. L’ultima reunion dei Pink Floyd risale al Live 8 del 2005 (foto), ancora con il tastierista Richard Wright che poi morì nel 2008.

I Video di Blogo

Luciano Ligabue, concerto a porte chiuse in omaggio di START