Michael Bublé, To Be Loved: conferenza stampa a Roma per presentare nuovo album

Michael Bublé ha presentato a Roma il suo nuovo album To Be Loved. Si tratta del sesto disco da studio per il crooner canadese.


Nelle scorse ore Michael Bublé ha presentato a Roma il suo nuovo album To Be Loved, in uscita martedì 16 aprile. Si tratta del sesto disco da studio per il vincitore di 3 Grammy e 11 Juno Awards, che nel 2011 ha conquistato critica e pubblico con il multi-platino cd natalizio Christmas, vendendo oltre 7 milioni di copie in tutto il mondo (il secondo album più venduto del 2011 dietro soltanto Adele).
Bublé ha risposto ad alcune domande dei giornalisti presenti e dopo circa 40 minuti di conferenza stampa ha salutato tutti per prepararsi all'ospita di sabato sera a Altrimenti ci arrabbiamo, lo show di Rai1. SoundsBlog era presente all'evento ed ha raccolto le dichiarazioni del crooner canadese.
Bublé ha spiegato che tornare con un album simile ai precedenti "sarebbe stato noioso sia per me sia per il pubblico". Per questo motivo per il suo nuovo lavoro ha pensato di collaborare con Bob Rock ("un genio per come sente le cose col cuore") abbandonando di fatto David Foster, la cui firma è presente solo in un brano (After all, il duetto con Bryan Adams - "è sempre stato un mio modello e un mio idolo"). Il cantante 37enne, che tra pochi mesi diventerà padre per la prima volta, ha comunque precisato che la decisione di interrompere la collaborazione con il "fratello" David è stata presa in comune accordo:

Io e David siamo come fratelli. Però lui ha un certo stile di produzione, è un perfezionista, vuole che tutto sia ottimale e non gli sfugge mai nulla: il tempo, i cori, gli strumenti, tutto deve essere inappuntabile, in questo è un genio matematico. Io, invece, tendo a privilegiare l'emozione, a sentire la musica.

Dunque la collaborazione con il più "sciolto" Rock ha prodotto un album che secondo Bublé è il migliore della sua carriera ma il cui esito commerciale non è poi così scontato. All'interno sono contenute cover di pezzi celebri e quattro inediti. Altrettanti sono i pezzi scritti da Bublé, a cui se ne aggiungeranno altri due come bonus track. Tutte canzoni interpretate da "un uomo che ha spezzato cuori, è stato ferito, è stato tradito e cioè che ha vissuto".

L'album contiene tanto swing, tanto rock, tanto soul, tanta felicità ma anche un po' di tristezza, è romantico, è sincero ed è anche figo.



Tra i pezzi più attesi anche il duetto con l’attrice Reese Witherspoon (Something stupid di Frank e Nancy Sinatra) che - lo ha svelato in conferenza stampa - è la seconda traccia preferita da Bublé e rientra, come da confessione della diretta interessata al crooner, nei cinque momenti clou della sua carriera.
Il cantante con origini (e cittadinanza) italiane ha ribadito la volontà di far coesistere nella sua vita la famiglia e il successo professionale (con priorità alla prima) ed ha assicurato di non aver ancora toccato il punto massimo della sua carriera.
Alla domanda finale su quale sia il suo punto di vista sugli uomini politici italiani il cantante ha preferito non sbilanciarsi perché ha spiegato che "un artista deve parlare di arte e non di politica rischiando di influenzare l'opinione pubblica".

Michael Bublé, To be loved: tracklist


You Make Me Feel So Young
It's A Beautiful Day
To Love Somebody
Who's Loving You
Something Stupid (feat. Reese Witherspoon)
Come Dance With Me
Close Your Eyes
After All (feat. Bryan Adams)
Have I Told You Lately That I Love You (feat. Naturally 7)
To Be Loved
You've Got A Friend In Me
Nevertheless (I'm In Love With You) (feat. The Puppini Sisters)
I Got It Easy
Young At Heart

  • shares
  • Mail